BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL TREDICESIMO APOSTOLO/ Anticipazioni trama terza puntata e riassunto seconda: Gabriel scopre il suo passato, ma Claudia lo lascia

Pubblicazione:

Claudio Gioè e Claudia Pandolfi  Claudio Gioè e Claudia Pandolfi

IL TREDICESIMO APOSTOLO – Anticipazioni terza puntata di Il tredicesimo apostolo: Gabriel scoprirà un’agghiacciante verità sul suo passato ma cambierà il suo rapporto con Claudia. Regalerà ancora colpi di scena la terza puntata della fiction Mediaset, che sarà in onda su Canale 5 mercoledì 18 gennaio 2012, ma prima di svelare la trama dei prossimi due episodi il riassunto della seconda puntata “mozzafiato” in cui ci sono state altre inspiegabili visioni e rivelazioni. Eugenio Muster, un medium, ha una terribile visione: Gaia, la figlia del giardiniere, viene investita e uccisa da un’auto. Intanto Gabriel (Claudio Gioè) si risveglia dal coma senza conseguenze, ma il teologo capisce che questa volta nel salvare Agata dal pozzo non ha perso la coscienza ma ha realmente riportato indietro dalla morte la ragazza. Muster va da Gabriel e gli fa capire che predice il futuro, ma Antinori è diffidente. Claudia (Claudia Pandolfi) sconvolta dal modo in cui il gesuita ha salvato Gaia, indaga sul passato di Gabriel e scopre che il padre si è suicidato. E’ il suicidio del padre la scena dell’incubo ricorrente del prete, che l’ha poi portato a salire sul tetto, provocando involontariamente la sua caduta e quella della madre? Claudia invita Gabriel a u conferenza e lì vengono raggiunti da Muster, che avverte Claudia di stare attenta al fuoco. Gabriel parla con Muster, che gli rivela le sue capacità medianiche e gli chiede aiuto. Intanto Claudia si provoca una grave ustione con il bollitore. Chiama Gabriel che la soccorre e i due capiscono che Muster ha effettivamente poteri di medium. Alla Congregazione lo zio vescovo di Gabriel rivela al nipote di averlo candidato alla direzione del Direttorio della Congregazione. Padre Isaia (Stefano Pesce) origlia di nascosto. Antinori si introduce nell’archivio della Congregazione per scoprire il passato di Muster ma viene sorpreso da Enea, che per far saltare la candidatura di Gabriel al Direttorio e mettersi in buona luce, denuncia la cosa davanti ai vescovi. Gabriel resta sconcertato dal comportamento del confratello. Muster avverte il padre di Gaia che la bimba è in pericolo, ma l’uomo non gli crede. Allora avverte Gabriel che fa appena in tempo a salvare la bambina dalla morte. Il pirata della strada fugge. Ma i presagi di morte non sono finiti; Mister avverte Gabriel che Claudia rischia di morire a bordo di un battello. Antinori raggiunge il fiume. Il pirata della strada ha dirottato l’imbarcazione e ora tenta il suicidio andando verso le rapide, Claudia riesce a convincerlo a fermarsi. Muster dice addio a Gabriel dicendogli che lui è l’ultima persona che ha incontrato prima di morire. Gli rivela di stare attento ai membri della Congregazione perché qualcuno vuole farlo fuori. Poi gli svela che da piccolo Muster ha subito dei test da parte della congregazione, ma di loro ricorda solo un nome, Bonifacio. E in quel momento viene inquadrato lo zio di Agata, l’uomo misterioso che negli scorsi episodi seguiva Gabriel. Nel secondo episodio Stefano, il figlio di un collega di Claudia h episodi schizoidi: ha tentato di uccidere un compagno di saudra parlando in perfetto tedesco. Il fatto è inspiegabile dal punto di vista medico, così Claudia chiama Gabriel, che nel frattempo comincia a indagare sul rapimento di Muster. Claudia e Stefano assistono a un episodio di schizofrenia in cui Stefano parla in tedesco e il fatto si ripete in un museo dove viene spiegata la storia del nazismo. Gabriel pensa si tratti di una sorta di reincarnazione e Stefano, quando è lucido, non ricorda nulla di ciò che accade, anche perché lui non parla tedesco. Isaia intanto ricatta Pietro, lo studente di Antinori: in cambio della carriera universitaria il ragazzo dovrà passargli informazioni su Gabriel. Giulia, la sua compagna, non sa nulla del ricatto di Isaia. Antinori, ignaro di tutto, chiede al ragazzo di aiutarlo nel caso di Stefano. Il ragazzo ha un incubo e tenta di accoltellare Claudia in preda al suo delirio in tedesco, ma Antinori, a casa della psicologa, la salva. Claudia ipnotizza Stefano per cercare di capire chi è la persona in cui si reincarna. Si tratta di Hans, un soldato tedesco, che racconta un terribile fatto legato a una ragazza, Elsa. Ma quando Claudia e Gabriel gli chiedono di lei, lui ricade nel delirio, così i die devono interrompere l'ipnosi. Pietro fa il doppio gioco, aiuta Gabriel e spiffera tutto a Isaia Morganti, che gli fa avere l'assegno di sostegno per gli studi. Antonori e la Munari scoprono che il soldato nazista Hans era di stanza a Corioli, così vanno al paese insieme a Stefano per cercare di capire chi erano Hans ed Elsa. Alcuni abitantio del luogo rivelano al teologo e alla psicologa che Elsa in realtà si chiama Elisa e ha a che fare con il "mattatoio degli italiani. La donna è viva ed nel frattempo Stefano sparisce. Lo trovano da Elisa. Elisa racconta di aver vissuto una travolgente storia d'amore, nel periodo nazifascista, con il soldato Hans. Il soldato doveva partire, ma poi decise di disertare. Elisa nel frattempo si era unita a un gruppo di partigiani: un giorno incontrano nazisti, che portano i ribelli al mattatoio per fucilarli. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >