BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ZELIG 2012/ Prima puntata: tornano gli Emo, Ale e Franz e altri… debutta Manuel Chupa Chupa. Riassunto e video

Pubblicazione:

Paola Cortellesi e Claudio Bisio  Paola Cortellesi e Claudio Bisio

Zelig 2012, "buona la prima" puntata. Zelig ha debuttato con la nuova stagione ieri sera su Canale 5. Al timone di Zelig il mattatore Caludio Bisio, con Paola Cortellesi, che hanno interagito e presentato la “banda” dei comici, tra grandi ritorni ed esilaranti new entry. Ascolti tv vincenti per lo show: “buona la prima” per Zelig, che ha vinto la prima serata con 5.561.000 telespettatori, share 21,50%, lasciando indietro Rai Uno, che con la prima puntata di Attenti a quei due ha fatto registrare 5.205.000 telespettatori e il 20% di share. Tra le performance più divertenti della serata, quella della new entry Manuel Chupa Chupa, l’ “improbabile” italo-spagnolo che cerca di conquistare Paola Cortellesi senza arrendersi davanti Claudio Bisio che stravolge il senso delle sue parole nella traduzione. Sul palco è tornato anche il Duo Idea, che ha fatto ascoltare al pubblico cosa cantavano i noti cantautori italiani quando erano bambini. E così si score che sulle note di Certe notti Ligabue cantava Fammi crescere i denti davanti e Cicciobombo cannoniere. Mentre Pino Daniele cantava 44 gatti sulla melodia di Quando. Tra i grandi ritorni, quello di Ale & Franz, che nelle vesti dei gangster Gin e Fiz  rievocano i loro tempi d’oro, fatti di rapine alla posta nei quali dopo un attimo erano fuori "Un colpo facile?" "No, una porta girevole!" o rievocano vecchi compagni ammazzati mentre mangiavano una scaloppina "Alle volte basta un secondo". Esilarante il gioco di parole dell'amico sentitosi male durante una partita a poker "Collasso?" "Non so se coll'asso, non ho pensato a guardargli le carte". Torna all’Arcimboldi anche Giuseppe Giacobazzi, che ha raccontato il complicatissimo iter per l'acquisto di una casa. Un impegno importante a meno che dal notaio non arrivi sul più bello Super rogit, un nuovo supereroe che paga le case all'ignaro acquirente. Perché queste cose accadono davvero così come è realmente accaduto, ricorda il comico romagnolo, che un prefetto del nord Italia si sia lasciato prendere la mano e abbia fatto ristrutturare il bagno della sua prefettura spendendo ben 126.000 euro. Una bella cifra, pagata da tutti i contribuenti. E allora perché non organizzare un pullman che dia a tutti gli italiani la possibilità di usufruire di quel bagno almeno per fare una "scoreggina"?

E non potevano mancare gli Emo con i loro ritmi lenti e le battute sagaci. A Zelig è giunta l’inquietante telefonata del maniaco al quale Paola Cortellesi ha ricordato i sette vizi capitali. Poi il  mago Forest che ha proposto un esperimento con la Gioconda di Leonardo. In realtà non si tratta della vera Gioconda, ma di un puzzle al quale manca un pezzo che il mago comico riuscirà a pescare al primo colpo tra i moltissimi pezzi di un puzzle identico al celebre dipinto, senza rinunciare a battute e risate. Continua alla pagina seguente con alcuni video (Mediaset) della puntata.



  PAG. SUCC. >