BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TRAGEDIA COSTA CONCORDIA/ Pomeriggio 5: Costa ha sospeso Schettino, si cercano i dispersi e si rischia la catastrofe ambientale

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

Benedetto Minuto aggiunge che pur essendo stato uno degli ultimi ad abbandonare la nave, non  visto Schettino. Qualcuno però a Meta di Sorrento, il paese di origine del comandante, difende Schettino e attacca addirittura De Falco. Ma al di là della norma, Minuto dice che l'aver visto delle donne con dei bambini in braccio lo ha spinto a restare sulla nave e che, da padre, non si sarebbe mosso da lì “neanche a cannonate”. Massimiliano Iguera di "Cambiaso e Risso-Salvataggi Marittimi" afferna che la situazione sta meteorologicamente peggiorando e si teme che il mare forte faccia affondare definitivamente la nave. Iguera conferma che c'è il timore che la nave si possa spostare. Barbara fa vedere poi un'animazione in cui si mostra come la nave potrebbe essere alzata mediante spinte date da alcuni speciali palloni. Il prelievo del carburante comunque durerà alcune settimane. E’ infatti contenuto in 20 cisterne e sarà più lunga l'attività preparatoria che il prelievo effettivo. L'appello di Minuto, in conclusione dello spazio dedicato alla tragedia della crociera, è rivolto a quanti stanno ancora aspettando di ritrovare i loro familiari. Egli li invita infatti a continuare a sperare.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.