BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BENVENUTI AL NORD/ Gag e cliché in una commedia che rischia di diventare "illusione"

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Una scena del film Benvenuti al nord  Una scena del film Benvenuti al nord

Buona anche la svolta data al personaggio della Finocchiaro che, abbandonati del tutto i pregiudizi e le ipocrisie del primo capitolo, si affezionerà molto a Mattia. La sensazione rimane però quella di una certa difficoltà a trovare idee che possano far decollare il film e soprattutto reggerlo per tutta la sua durata, tanto che tocca affidarsi a gag che sfociano nel grottesco, come quella di cui fa le spese il povero pesciolino rosso trasformato in sushi.

Molto più spazio in questo film viene dato al rapporto di coppia, con entrambi i protagonisti in crisi con le rispettive mogli. L’happy ending passerà attraverso l’inevitabile evoluzione interiore dei personaggi, con Siani divenuto lavoratore infaticabile e Bisio alla scoperta dei piccoli piaceri della vita che la frenesia milanese gli aveva fatto dimenticare.

Onore comunque a Miniero per aver contribuito a risollevare le sorti della commedia italiana, ma senza una maggiore ricchezza di contenuti il rischio è che la rinascita si riveli una breve illusione. meno ispirata della precedente.

< br/>
© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.