BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHI L’HA VISTO?/ Anticipazioni: intervista a Domnika Cermontan, la moldava con Schettino sulla Costa Concordia

Pubblicazione:

Infophoto  Infophoto

CHI L’HA VISTO? – Stasera su Rai Tre torna Chi l’ha visto? il programma condotto da Federica Sciarelli, che si occupa di persone scomparse e dei principali fatti di cronaca nera. Nella puntata odierna, di cui, di seguito, vi diamo le anticipazioni, in esclusiva sarà mandata in onda l’intervista, in forma integrale, a Domnika Cermontan, la giovane moldava con cui era il capitano Francesco Schettino a cena la sera di venerdì 13 gennaio 2012, quando al largo dell’Isola del Giglio si è verificato il drammatico naufragio della nave Costa Concordia. La ragazza moldava chiarirà il ruolo esatto che aveva a bordo dell’imbarcazione? L’intervento della ragazza potrebbe forse spiegare e chiarire cosa stesse facendo il capitano della nave nei terribili istanti in cui si è verificata la tragedia. Nella scorsa puntata di Chi l’ha visto ci sono state, in diretta, testimonianze sconcertanti di alcuno sopravvissuti e il disperato appello della mamma di Dayana, la bimba di cinque anni che era a bordo della nave con il papà e la compagna. Attualmente ci sono ancora dispersi, anche se purtroppo cresce il numero di cadaveri. E’ probabile che anche stasera le telecamere di Chi l’ha visto? daranno la possibilità ai familiari dei naufraghi di cui non si hanno più notizie da quella tragica notte di fare appelli: forse qualcuno di coloro che sono riusciti a salvarsi ricorderanno dove potrebbero aver visto per l’ultima volta coloro che ancora non sono stati trovati. Nekl tresto dell’intervista, pubblicato sul sito ufficiale di Chi l’ha visto? si legge il drammatico racconto della ragazza moldava. Domnika è dipendente di Costa Crociere, ma era a bordo della Concordia come passeggera, perché in occasione del suo compleanno, insieme ai genitori si era fatta il regalo di sette giorni di crociera. La moldava racconta gli attimi di terrore che ha vissuto negli istanti in cui la nave era al buoi, inclinata e ancora piena di passeggeri che urlavano terrorizzati. Nessuno, a detta di Domnika, ascoltava gli annunci perché tutti erano concentrati per cercare di salvarsi il prima possibile e abbandonare quanto prima la nave. Racconta inoltre il terrore di camminare a bordo della nave inclinata, a rischio di ulteriore inabissamento e con il rischio che piatti e mobili cadessero addosso a una massa di gente spaventata e urlante. La ragazza continua a difendere il capitano Francesco Schettino. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >