BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LE IENE SHOW/ Anticipazioni: intervista a Beppe Grillo. Il MoVimento 5 Stelle, Schettino, i partiti e la politica

Pubblicazione:

Grillo commenta il naufragio della Costa Concordia  Grillo commenta il naufragio della Costa Concordia

LE IENE SHOW – anticipazioni: Enrico Lucci intervista Beppe Grillo. Al via la nuova serie di puntata di Le Iene show, in onda su Italia 1 giovedì 26 gennaio alle ore 21.10. Cambio alla conduzione: Luca Argentero lascia e al fianco di Ilary Blasi ed Enrico Brignani indosserà il completo nero l’attore Alessandro Gassman. Cominciano a circolare, divulgate da fonti ufficiali, le anticipazioni della prima puntata. Tra i servizi più “forti” degli uomini nero, l’intervista di Enrico Lucci a Beppe Grillo. Il blogger e comico con il suo stile tranchant commenta  senza esitazioni l’attuale situazione politica del Paese e propone le sue considerazioni sul disastro all’Isola del Giglio, il naufragio del Costa Concordia. “Ho telefonato io alla capitaneria di porto di Genova perché a Nervi passavano a 100 metri dalla costa… sono anni che passano per farsi gli spot col beneplacito delle capitanerie di tutta Italia. È un sistema che è marcio – afferma Grillo ai microfoni di Lucci, sostenendo che il naufragio  - È la metafora del nostro tempo. Schettino… passerà dei momenti terribili… è scivolato e ha paura del buio. Quindi ha dei grossi problemi psicologici”. Propone poi le sue riflessioni sull’attuale Governo Monti: ““Penso che sia un’esorcista al contrario. Esorcizza le vittime invece che i carnefici”. Lucci pone una domanda sul recente decreto liberalizzazioni: “Alle liberalizzazioni sono favorevole  - risponde Grillo, ma non puoi andare dai tassisti a dire ‘Guarda, la tua licenza non vale più niente’. Sulle agenzie di rating dice: “Le triple A… Io li mando tre volte aff… dov’erano prima?”.  “Lo spread toglie il sonno al mio fruttivendolo, che va in crisi, ha le arance marce e è preoccupato”. E sul sistema elettorale ha una “coraggiosa” soluzione: : “Se noi avessimo il referendum propositivo senza quorum non ci servirebbe neanche il Parlamento. Vuoi un posteggio? Decidiamo. La metà più uno vince… Vuoi un inceneritore o un asilo nido? Si vota ”. Enrico Lucci fa poi notare a Belle Grillo che in molti affermano che con il suo MoVimento 5 Stelle fa vincere la destra; ecco cosa risponde il comico: “È l’alibi di chi perde. La sinistra è morta. I partiti sono morti come il comandante Schettino che guardava all’asciutto la nave e dirigeva all’asciutto”.
E restando in tema di partiti, nella prima puntata di Le Iene show l’intervista a Pierluigi Bersani sull’affissione dei manifesti a Roma, avvenuta, a quanto pare, senza il pagamento della tassa. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >