BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

POMERIGGIO CINQUE/ Il freddo siberiano, la Costa Concordia e il caso Scazzi i temi affrontati oggi, 31 gennaio 2012

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Barbara D'Urso  Barbara D'Urso

Pomeriggio Cinque. Emergenza freddo, tragedia Concordia e il caso Scazzi – Questo pomeriggio in studio con Barbara D’Urso si parla in particolare di cronaca, del freddo siberiano arrivato in tutta Italia e della vicenda della Concordia. Nei prossimi giorni la perturbazione porterà temperature polari da record, e a Milano e Venezia sono previsti -10 gradi. Beppe Gandolfo è in diretta da Torino, in cui in quel momento ci sono 3 gradi sottozero e dove sta nevicando già da domenica. Proprio per questo, oltre mille uomini sono impegnati nello spargimento del sale, ma a tutti i cittadini è consigliato comunque di stare in casa, di spostarsi il meno possibile e di mangiare soprattutto frutta e verdura. In primo piano a Pomeriggio Cinque anche il processo per l'omicidio di Sarah Scazzi: è stato interrogato Ivano Russo, che con imbarazzo ha dovuto ammettere un atto sessuale con Sabrina avvenuto il 21 giugno del 2010, dopo il quale aveva subito provveduto ad allontanarsi. Nel frattempo Sarah si era affezionata a lui ed era arrivata a dirgli "ti voglio bene", ma secondo Ivano si trattava di pura e semplice amicizia, niente di più. Resta il fatto che Sabrina era molto gelosa delle attenzioni che lui riservava alla cugina, e Ivano ha affermato che in Sarah vedeva una mancanza di affetto da parte del padre e del fratello che si dimostravano spesso lontani. Si cambia argomento, e viene annunciato che stamattina a Milano è avvenuta una sparatoria in cui è rimasto ferito un vigile: alcuni banditi hanno rubato un trofeo di caccia ad un antiquario, i vigili li hanno inseguiti ed uno di loro ha sparato alle gomme dalla loro auto in fuga. Successivamente i ladri hanno abbandonato la macchina e alla fine hanno indirizzato ben quattro colpi verso i vigili, il tutto alle 10.30 e in pieno centro. Emanuele Belotti, un commerciante testimone dell'accaduto, è in collegamento telefonico e racconta tutto ciò che ha visto questa mattina in quella stretta via del centro storico. Per fortuna il vigile è stato ferito non gravemente. Si passa poi a parlare della tragedia della Costa Concordia: continuano le polemiche su Schettino, che potrebbe anche tornare al timone. Il suo comportamento è stato causato da un attacco di panico, dalla mancanza di sangue freddo, o dalla presenza di una donna sul ponte di comando? Purtroppo le ricerche dei dispersi sono state sospese in quanto non sussistono più le condizioni di sicurezza necessarie per i sommozzatori, in quanto la struttura della nave potrebbe cedere. Davide Loreti, inviato all'Isola del Giglio, spiega questi pericoli e dice che alcune persone potrebbero essere purtroppo sotto il fianco della nave.



  PAG. SUCC. >