BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CAMERA CAFE’/ La sit com di Italia 1 con Luca e Paolo fa sorridere sulla crisi. Riassunto e video puntata 3 gennaio 2012

Pubblicazione:

Paolo Bitta e Luca Nervi  Paolo Bitta e Luca Nervi

Nell'episodio successivo Paolo e Luca sono entusiasti perché è tornato Ganzi, un loro vecchio collega, con il quale hanno in sospeso una gara di scherzi. Ganzi arriva avanti alla macchinetta del caffè e racconta che grazie al loro ultimo scherzo, 500 euro falsi, si è fatto 2 anni di galera. Luca si sente in colpa ed inizia a farsi scherzi da solo per far riprendere il morale del suo vecchio amico e convince anche Paolo a fare lo stesso. Ad un certo punto Ganzi scoppia di gioia e confessa che era tutto uno scherzo e che quindi ha vinto la gara di scherzi.

Nell'episodio seguente Silvano deve chiudere una pratica con una cliente straniera ed ad un certo punto definisce una ciofeca un documento fornito dall'azienda della cliente per scusarsi del ritardo. Il documento è stato scritto proprio dalla cliente che chiede cosa significa ciofeca, per evitare danni Silvano le dice che ciofeca significa meraviglioso, stupendo. Questa spiegazione causa non poche conseguenze dato che la donna inizia ad usarla continuamente convinta che sia un complimento. Tra le varie conseguenze la donna litiga anche con Patti perché definisce ciofeca la copertina cucita a mano da Patti per il suo nascituro. Inoltre dice a De Marinis che non c'è bisogno di controllare il lavoro di Silvano perché l'ha controllato lei ed è una vera ciofeca. De Marinis non capendo il malinteso strappa la pratica e gli ordina di riscriverla. Nella scena seguente si vede Silvano che cerca di spiegare tutto a Patti e definisce citrulla la sua cliente che per sbaglio ascolta e gli chiede cosa significa. Silvano dice che citrulla significa molto intelligente, simpatica, gentile e la cliente appena vede Patti le augura di avere una ciofeca di bambino perché lei è davvero una citrulla. Patti esplode dalla rabbia e sbatte la cliente di Silvano sulla macchinetta del caffè.

Nell'episodio "Tu chi sei?" Paolo saluta calorosamente un Mirko, ma quando poi Luca gli chiede chi era Mirko lui confessa di non saperlo. Luca convince Paolo a chiedergli chi è ma quando arriva il momento sentono Mirko parlare al telefono e dire che De Marinis gli ha dato l'ok per mandare tre dipendenti in cassa integrazione. I due iniziano a fingere di ricordarsi i vari avvenimenti detti da Mirko e intanto cercano di ricordare chi sia questo Mirko. Alla fine si capisce che Paolo ha conosciuto Mirko in una vacanza in Sardegna in cui Valeria lo tradì e non appena Mirko accenna al tradimento Paolo si infuria.

In questo episodio Geller spiega a Luca che l'azienda ha regalato a tutti i dipendenti un nuovo smartphone. Tutti hanno subito il fascino della tecnologia e non si staccano mai dal loro nuovo telefonino tranne Luca. Nella scena seguente Geller confessa a Luca di avere un'applicazione per monitorizzare tutti i movimenti dei dipendenti, grazie al quale sa che Luca è stato 4 ore in sala relax mentre altri si davano da fare. Luca con una battaglia sindacale riesce a far restituire gli smartphone per evitare di essere spiati ma i dipendenti non sono contenti. Luca offre un caffè a Paolo che chiede l'applicazione per lo zucchero perché è troppo amaro.

Nell'episodio "te lo dico in faccia" Paolo è infuriato con De Marinis perché ha chiesto a lui di scrivere un fax di condoglianze e non sa cosa scrivere, De Marinis glielo fa riscrivere continuamente. Bitta vuole sfogarsi di persona e dirgli tutto in faccia ma Luca lo convince ad usare una frase in codice per nascondere gli insulti. La frase in codice da usare sarà "una buona cenetta". De Marinis e Paolo iniziano a scambiarsi insulti in codice e Paolo finisce a fare gli straordinari per tutta la notte per punizione. Ad ora di chiusura Pippo va a salutare Paolo e gli dice che a casa c'è il fidanzato che ha cucinato tutto il giorno per lui e quindi lo aspetta una buona cenetta . Paolo si infuria e lo sbatte contro la macchinetta del caffè. Continua alla pagina seguente.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >