BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

UN POSTO AL SOLE/ Anticipazioni puntata 6 gennaio 2012: Vera morirà? Per Rossella arriva la Befana, ma... Riassunto 5 gennaio

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Cosa accadrà nella soap?  Cosa accadrà nella soap?

Un posto al sole, anticipazioni puntata 6 gennaio 2012 e riassunto. Befana 2012 con "brividi" per Un posto al sole, perchè, come annunciano le anticipazioni della puntata in onda nella sera dell'Epifania, sono ore decisive per Vera (Vanessa Villafane). La valorosa poliziotta e compagna di Filippo Sartori (Michelangelo Tommaso) morirà? Lo scopriremo presto e prima di svelarvi cosa sarà in onda nella puntata odierna, ecco il riassunto dell'episodio del 5 gennaio 2012. Filippo e Vera a terra privi di sensi, non appena Filippo si riprende, il telefono squilla e viene a sapere che Vera è stata rapita da Pasquale De Sena un amico di Barracuda . Per riavere la ragazza sana e salva Filippo dovrà consegnare al malvivente il magistrato Eugenio Nicotera . Filippo non accetta e il rapitore gli dà tempo per decidere ed inventare un modo per portare da lui Nicotera, tenendo lontana la polizia ed i carabinieri . Intanto Pasquale de Sena provoca Vera e gli sequestra il cellulare togliendogli la batteria per non essere rintracciata, poi le chiede favori sessuali, ma lei ovviamente rifiuta . Non appena Pasquale De Sena richiama , Filippo gli dice di essere un indagato e invece del magistrato gli offre denaro ma De Sena gli risponde che non vuole soldi e che è a conoscenza del fatto che Vera è una poliziotta e che Filippo era d'accordo con il magistrato e che non è realmente indagato. De Sena ribadisce che vuole Nicotera o Vera morirà. Filippo 24 ore di tempo per decidere. La mattina seguente si sveglia, prende la pistola ed esce . Vedendolo uscire così presto Raffaele si meraviglia e gli chiede se ha problemi con le indagini ma Filippo gli risponde in modo sbrigativo che va tutto bene. Intanto il rapitore offre dell'acqua a Vera che però invece di berla gliela getta in faccia, lui irritato le dice che non la uccide solo perché gli serve ancora viva e poi la lascia sola . Filippo è in auto davanti l'abitazione di Nicotera ma a prendere il magistrato arriva anche la sua scorta e quindi non può avvicinarsi. Vera riesce a slegarsi i polsi dalle corde ma mentre si libera le caviglie arriva De Sena alle sue spalle, le punta la pistola alla testa. Le spiega che vuole Nicotera morto a qualsiasi costo, perché è per colpa del magistrato se lui ha perso soldi, potere, donne e rispetto e perciò Nicotera deve pagare.  Intanto Nicotera in auto con la sua scorta legge una notizia sul giornale in cui si parla di Filippo definendolo un imprenditore che fa accordi con la camorra . Il magistrato riceve una chiamata da Filippo , che con tono irritato lo accusa di avergli raccontato un mare di bugie . Il magistrato aveva garantito che sarebbe stato escluso dalle indagini, invece è stato rinviato a giudizio. Filippo minaccia il magistrato di raccontare i loro accordi e chiarire una volta per sempre la sua reale posizione nell'indagine. Il magistrato decide di andare a casa di Filippo a parlargli di persona per chiarire il disguido . Nicotera sale nell'appartamento di Sartori e la scorta rimane giù ad aspettare con Renato. Appena Filippo ed il Magistrato si incontrano lui gli racconta del rapimento di Vera, gli punta la pistola alle spalle e gli ordina di seguirlo. Filippo intende portarlo da De Sena perché deve salvare la sua ragazza e non ha molto tempo. Intanto gli uomini della scorta attendono e si chiedono perché il magistrato ha deciso di andare da Filippo invece di incontrarlo in procura . Per uscire dall'appartamento usano una porta secondaria non facendosi vedere dalla scorta del magistrato e da Renato e Raffaele che sono all'uscita del palazzo... Cosa accasrà? Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >