BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MICHELE SANTORO/ Ospite a "Che tempo che fa": potrei lavorare in qualunque rete, anche Mediaset (video)

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Fazio e Santoro a Che tempo che fa  Fazio e Santoro a Che tempo che fa

CHE TEMPO CHE FA, MICHELE SANTORO NON ESCLUDE IL RITORNO A MEDIASET - Michele Santoro torna in Rai, ma solo perché ospite della nuova puntata del programma di Fabio Fazio, “Che tempo che fa”, registrata ieri sera. Com’era prevedibile, si è parlato principalmente di Rai, con il presentatore che comincia l’intervista a Santoro dicendo: «Ancora non mi capacito che tu non sia in Rai». Così ecco il conduttore di “Servizio Pubblico” che racconta i suoi rapporti con la televisione di Stato e con il direttore generale Lorenza Lei, con la quale sembra che non ci siano trattative, almeno per il momento. I rapporti restano comunque ottimi, racconta Santoro, ma ammette che sarebbe disposto a lavorare in qualunque rete, «perfino in Mediaset», se solo gli venisse concessa l’adeguata libertà d’espressione. Santoro spiega infatti di esser disposto a «lavorare per chiunque», ma non può accettare «il principio che ci siano delle persone, come per esempio Vauro e Travaglio, che non possono esprimersi liberamente nella tv italiana. Quando sarà caduta questa discriminazione ognuno di noi potrà tornare a fare ciò che vuole». Riguardo invece alla sua trasmissione “Servizio Pubblico”, Santoro ha raccontato di aver chiesto alla Sipra, la concessionaria pubblicitaria della Rai, di mandare in onda degli spot che pubblicizzassero la sua trasmissione, ma gli è stato gentilmente spiegato che «la questione si potrebbe impantanare, meglio non parlare di questi argomenti». Servizio Pubblico, spiega Santoro, «dall’esterno appare un programma normale. Io devo andarmi a trovare la pubblicità personalmente. E il fatto di essere riuscito a trainare in questa impresa più di 100mila persone coi loro 10 euro è stata un’impresa. Io non ho ancora speso un euro di quel che mi hanno dato: possiamo continuare. Ma è chiaro che se la loro partecipazione venisse meno, questa impresa non ha più senso di esistere». E in attesa del ritorno di Servizio Pubblico, il 12 gennaio su Cielo, canale free di Sky sul digitale terrestre, Santoro commenta: «L’avventura continua torneremo in onda con rinnovato vigore e con una nuova opportunità per chi vorrà seguirci».



  PAG. SUCC. >