BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SQUADRA ANTIMAFIA 4/ Anticipazioni ottava puntata 5 novembre 2012. Tra Rosy Abate e Calcaterra una passione travolgente... Riassunto settima

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Un grande dolore per Francesca Leoni (Greta Scarano)  Un grande dolore per Francesca Leoni (Greta Scarano)

SQUADRA ANTIMAFIA 4 – Anticipazioni trama ottava puntata, 5 novembre 2012 e riassunto settima. Escalation di colpi di scena in Squadra Antimafia 4: cosa accadrà nell’ottava puntata? Le anticipazioni della fiction, che sarà in onda lunedì 5 novembre 2012, cominciano a svelare che il cerchio sta per stringersi intorno a Ilaria e Carmine Abate. Intanto tra Rosy e Domenico Calcaterra… Ma le avvincenti sorprese non sono mancate nella settima puntata di Squadra Antimafia 4, di cui segue il riassunto. Domenico Calcaterra (Marco Bocci) non riesce a smettere di pensare al video postumo di Claudia Mares che contiene la sconcertante verità: la bambina che la Mares aspettava non era di Domenico. Intanto Nerone (Luca Lionello) e Ilaria (Serena Iansiti) sono nelle mani dei Mezzanotte e di De Silva (Paolo Pierobon): ricattano Carmine Abate che altri non è che Umberto Nobile (Tommaso Ramenghi) per avere i soldi del comitato in cambio della vita di Ilaria. Intanto Francesca (Greta Scarano) controllando documenti, capisce che Carmine Abate è proprio Umberto, l’imprenditore “pulito” di cui si è innamorata. Alla Duomo è tempo di segreti… e Francesca non dice nulla della sua scoperta ai colleghi e indaga di nascosto tramite i servizi segreti e la Dea. Calcaterra si sfoga con Rosy (Giulia Michelini) per la pesante “eredità” ricevuta da Claudia. Il poliziotto chiede alla mafiosa se per caso la Mares le avesse confidato il nome del papà della bambina, ma la Abate gli conferma di non sapere nulla e consiglia a Calcaterra di pensare a trovare i killer della donna e a perdonarla. Francesca finge con Umberto e non gli fa capire nulla, intanto Leoni cerca di tenersi informato sulle indagini. Ilaria e Nerone vogliono scappare dal covo dei Mezzanotte, ma Dante (Andea Sartoretti) convince la donna a restare con loro per vendicarsi fino in fondo di Rosy Abate. La ragazza resta e libera Nerone, che torna al suo circo e dalla ragazza che ama. Alla Duomo riprendono con vigore le indagini per scoprire chi sia Carmine Abate e per catturare Ilaria. Dalle analisi del dna scoprono che Ilaria aveva drogato Rosy in carcere, grazie alla droga Rosy aveva parlato, così Ilaria era riuscita a scoprire dove era nascosta la Lista Greco e a organizzare l’attentato a Rosy in cui è morta Claudia. La Duomo scopre che era stato il suo avvocato a far uscire Ilaria di galera. L’avvocato è irreperibile, ma la Duomo, in cui nel frattempo rientra Sandro dopo un intenso confronto con Calcaterra in cui Pietrangeli (Giordano De Plano) annuncia di avere un conto in sospeso con Nerone, capisce che l’avvocato riceveva ordini da qualcuno, probabilmente Carmine Abate… Scoprono inoltre che Ilaria e il fratello avevano fatto affari con un mafioso e per avere conferma usano Rosy come esca. L’operazione è pericolosa, il mafioso Manuzzo capisce che si tratta di una trappola, ma la Duomo interviene e salva la vita alla Abate. Nel frattempo Nobile tratta con Mezzanotte: gli verserà a rate cento milioni di euro in cambio della libertà della sorella. Dante accetta. Ilaria e Carmine dopo anni si rivedono: la sorella crede di poter ricominciare da capo con suo fratello, ma Carmine-Umberto le dice che non vuole rinunciare al suo progetto imprenditoriale e la farà fuggire all’estero. Ilaria, che capisce che Il fratello vuole allontanarsi da lei, si sente tradita… Dalle informazioni di Manuzzo, da un importante incrocio di dati e dalla testimonianza della segretaria dell’avvocato, la Duomo scopre che Umberto Nobile in realtà è Carmine Abate, Mentre Palladino (Ludivico Vitrano) e Calcaterra cercano di capire come agire, Francesca affronta Umberto. Gli dice che sa tutta la verità su di lui e gli chiede di consegnarsi alla Polizia. Umberto cerca di spiegare le sue ragioni a  Francesca, che lo convince a consegnarsi. Ma De Silva, gravemente malato, è in agguato e avverte i Mezzanotte. Mentre Umberto sta per consegnarsi, entrano in azione. Ne nasce uno scontro a fuoco violentissimo, Francesca, sola contro i mafiosi, non riesce a fermare De Silva e i Mezzanotte, a cui si unisce Umberto-Carmine, che nonostante il tradimento, salva la vita alla Leoni, profondamente amareggiata per non aver capito chi era davvero l’uomo che ama. Calcaterra è furioso con la Leoni perché ha agito da sola senza aver riferito alla Duomo, Francesca si giustifica dicendo che voleva guardare da sola, con i suoi occhi, chi fosse davvero l’uomo di cui è innamorata. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >