BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL TREDICESIMO APOSTOLO/ Anticipazioni ultima (sesta) puntata e riassunto quinta

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Gabriel e Claudia  Gabriel e Claudia

Il Tredicesimo apostolo, anticipazioni sesta e ultima puntata – Il tredicesimo apostolo regalerà un finale mozzafiato nell’ultima puntata? Le anticipazioni della sesta puntata preannunciano ancora grandi momenti di tensione che terranno con il fiato sospeso i telespettatori, a cui ricordiamo che il sesto e conclusivo episodio della fiction Taodue non sarà in onda mercoledì 8 febbraio 2012, bensì martedì 7 febbraio, alle ore 21.10. Prima di scoprire la trama del sesto appuntamento della fiction Mediaset, ecco il riassunto della quinta puntata. Nel primo episodio, Il villaggio, Enea Moranti (Stefano Pesce) viene mandato a indagare a Santo Masso, un piccolo borgo dove vive una setta in cui un gruppo di donne venera un bambino, Immanuel, che viene ritenuto il nuovo Messia. Nel paese è scomparso padre Gabriel e sparisce anche Isaia. Gabriel (Claudio Gioè) allontanato dal Direttorio della Congregazione dal vescovo Demetrio Antinori a causa delle foto del bacio con Claudia (Claudia Pandolfi), va al paese per scoprire cos’è accaduto. Indagando, scopre che il bambino è malato e un’inquietante realtà dove tutti sono sotto il potere della donna, che non è la vera madre del bambino. La donna, che non poteva diventare madre, ha trovato il piccolo per caso e l’ha preso con sé. Intanto Claudia cerca di fare chiarezza sui suoi sentimenti e si scontra con il vescovo. Gabriel ritrovo Enea, plagiato dalle donne, deciso di unirsi alla setta. La sera dell’iniziazione il bambino si sente male e dopo un tentativo di omicidio, la madre del piccolo si convince a portarlo in ospedale. La diagnosi è drammatica: il bambino ha un tumore al cervello. La madre si suicida. Immanuel, prima di essere operato, dice a Gabriel che la sua vita sta per cambiare, ma lui non deve temere nulla. Al termine dell’indagine Antinori annuncia che il nuovo componente del Direttorio è Enea, che comincia ad avere dei sensi di colpa per ciò che ha fatto Gabriel. Nel secondo episodio, Fantasmi, Claudia e Gabriel, che vivono un rapporto tormentato, indagano su un caso di un ragazzo artistico che vede il fantasma di una ragazza. Anche la madre del ragazzo, Ada, sente delle strane voci e racconta a Claudia che il marito, un compositore di colonne sonore per il cinema, vive un periodo di crisi nel lavoro. Anche la Munari ha la visione di un fantasma. Intanto la Congregazione valuta l’attività di sacerdote di Gabriel, che aiutato da padre Alonso cerca di scoprire chi faceva parte della setta legata al Candelaio, il libro di Giordano Bruno, di cui fanno parte Serventi (Tommaso Ragno) e il padre di Antinori. Giulia scopre che Pietro ha fatto le foto ad Antinori e resta delusa; il ragazzo dice a Isaia che non intende più lavorare contro Gabriel, ma Moranti lo minaccia dicendogli che potrebbe troncare la sua carriera universitaria. Antinori fa analizzare una registrazione ambientale che il padre del ragazzo artistico ha fatto e da cui potrebbero captare i suoni del fantasma. Gabriel torna da Muster per scoprire di più sulla setta: scopre che nella foto abbandonata nella vecchia tipografia c’è anche il padre di Muster. Il veggente però non sa nulla di Serventi. Il gesuita è convinto che la notte in cui la madre è morta, deve aver visto il fantasma di suo padre. Giulia, facendo analizzare la registrazione, scopre dei suoni strani e una voce. Riccardo il ragazzo artistico, viene trovato da Gabriel in stato di trance davanti a una stanza chiusa della casa. Gabriel entra e trova una camera vuota, con l e finestre chiuse e piena di scatoloni. Pietro rivela a Gabriel che è stato lui a scattare le foto e gli dice che ora vuole aiutarlo. Il papà di Riccardo sorprende il figio, una notte, nel ripostiglio, in trance. Il pavimento è pieno d’acqua. Abbraccia il figlio, piange e lo porta via. Dalla registrazione si sente un grido d’aiuto: aiutami papà. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >