BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ZELIG 2012/ Video: Fabio De Luigi e Paola Cortellesi nella storica sigla di Mai Dire Gol. Puntata 10 febbraio 2012

Pubblicazione:

Paola Cortellesi e Claudio Bisio  Paola Cortellesi e Claudio Bisio

ZELIG 2012: (video) Paola Cortellesi e Claudio Bisio e la sigla di Mai dire Gol – Zelig 2012 è andato in onda ieri sera, 10 febbraio 2012, con un’esilarante puntata. Tra i “best moment” della serata presentata da Claudio Bisio, la “reunion” di Paola Cortellesi e Fabio De Luigi, che si sono esibiti in “Dimmi cosa pensi di me”, la storica sigla di Mai dire Gol, momento che ha fatto riviere al pubblico degli Arcimboldi e ai telespettatori di Canale 5 una della migliori “pagine” della comicità italiana in tv. Bisio e la Cortellesi aprono le danze con un medley delle canzoni tratte dal musical Arriva sul Simone Barbato, mimo di professione (o quasi), che mostra alcuni suoi numeri: la "canna da pesca", il "cavatappi" e "la morsa". Sempre in tema di "linguaggio del corpo", è la volta delle coreografie dei Senso doppio. Poi, i due conduttori verranno interrotti dal "maniaco", alle prese con uno "stagista serial killer", al secolo Umberto Bossi (imitato sempre da lui). Assieme, i due presenteranno il loro ultimo singolo "mi piace se tu muori".

E’ la volta di Bear Teddy, il quale spiegherà le sue personalissime tecniche di sopravvivenza. Il culmine verrà raggiunto con gli interessantissimi consigli che spiegano come "fabbricare un mojito in condizioni difficili". Direttamente da Zeligoff, è la volta di Teresa Mannino, con i suoi monologhi: disquisisce sulla "noia del governo tecnico. Poi, col suo stile "dantesco", Maurizio Lastrico racconterà un'esperienza dal dentista, con relativa rabbia per non aver ricevuto fattura. Si passa alla magia con Mr. Forest (Michele Foresta). Il mago si giocherà i risparmi di una vita in una versione gigantesca del "gioco delle 3 carte", da lui definito "il gioco dei ladri e dei furfanti, prima che arrivasse lo stato coi gratta e vinci". Come assistente sceglierà "uno a caso dal pubblico": un tale Fabio da Sant'Arcangelo di Romagna (l'attore comico Fabio de Luigi). Un piccolo preludio con la lettura di mail di "dubbia provenienza"(alcune delle quali consigliano alla Cortellesi e Bisio di cambiare mestiere) fa da cornice all'intervento del comico milanese Enrico Bertolino.

Segue un breve aggiornamento sulle news a cura di Salvatore Marino. Lo parodia gioca sullo stile giornalistico, notoriamente rapido. Ale e Franz portano in scena il duo noir che li ha resi celebri. Ma stavolta, due gangster di eccezione si aggregheranno a loro: si tratta di Claudio "Bisius" e Paola, proveniente dal "clan dei Cortellesi".

Il gruppo comico dei "sagapò" porterà in scena uno "speed date" fatto di personaggi alquanto strani: una "panterona" troppo aggressiva che fa scappare tutti gli uomini, una "professoressa" che porta troppo il lavoro fuori da casa e due ragazzi eccessivamente spiritosi. Direttamente dai box della Ferrari, Oriano presenterà poi l'auto nuova nata della scuderia, progettata a suo dire, in un periodo di recessioni economiche, dagli ingegneri "Iveco". Poi, per il momento degli "animalisti", Antonio Ornano proporrà i suoi documentari che hanno per tema la natura, raccontati con un trasporto fuori dal comune. Argomento della serata sono i "mercatini di natale", tanto amati dalle donne di tutte le specie, ma un po' meno dagli uomini che le accompagnano. La conculsione "scientifica" sarà la seguente: "se nell'era della globalizzazione e di Ebay certe cose le trovi solo nei mercatini, un motivo ci sarà: fanno cagare". A seguire, in un duetto che ricalca le note di "I will survive" di Gloria Gaynor, Paola e Claudio lanciano un'esibizione della compagnia teatrale di "Priscilla - La regina del deserto", che andrà in scena a Milano, al teatro Ciak. Rimasta sola per via dell'euforia di Claudio Bisio, lanciato in un trenino, la Cortellesi annuncerà "un uomo più canonico": si tratta di Max Pisu.

Dopo un intermezzo di Gianni Cinelli col suo tormentone "bene bene", Nuzzo e Di Biase recitano un marito e una moglie intolleranti. Da questa sera, Paola Cortellesi sarà la protagonista di alcuni spot, sulla falsa riga di quanto faceva con la Gialappa's: la pubblicità di oggi è Kattivia, un prodotto in grado di "sollevare dalla cattiveria". In studio, arriverà poi Raoul Cremona, che porta in scena Omen, il "maschilista" coi suoi scheletri nell'armadio.



  PAG. SUCC. >