BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CHE TEMPO CHE FA/ Angelino Alfano ospite di Fabio Fazio (video), 12 febbraio 2012

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Che tempo che fa, riassunto (video) puntata 12 febbraio 2012 – La puntata di ieri sera di Che tempo che fa ha visto sedersi sulla poltrona di fronte al conduttore Fabio Fazio diversi ospiti, tra cui il segretario del Pdl Angelino Alfano e la campionessa olimpica Josefa Idem. La puntata comincia come di consueto con Filippa Lagerback che annuncia gli ospiti, seguita dalla rubrica di Flavio Caroli sulla storia dell’arte. Ieri sera Caroli ha presentato Mondrian e Kandisky, , il primo russo olandese, il secondo trasferitosi in Europa, ma tutti e due con un tratto in comune, cioè quello di aver contribuito alla nascita dell'astrattismo, una forma di arte difficile da comprendere in quell’epoca, poiché irrompe in un’arte europea sino ad allora figurativa. Dopo la pubblicità Fazio introduce la prima ospite che definisce “soprannaturale”: si tratta di Josefa Idem, la canoista che con la sua partecipazione alle olimpiadi del 2012 sarà la prima a gareggiare in ben otto olimpiadi. L’atleta racconta i suoi segreti su come faccia ancora a raggiungere così alti livelli agonistici nonostante l’età più avanzata di tanti suoi colleghi, e la Idem spiega che la macchina umana migliora con l'utilizzo e di non avvertire quelli che Fazio definisce i sintomi dell'età. Racconta di aver iniziato e poi proseguito il suo percorso di atleta ponendosi obiettivi nuovi di anno in anno. La campionessa afferma che sarebbe onorata di fare la portabandiera per l'Italia alle prossime olimpiadi, e a chi va alle Olimpiadi per la prima volta augura di affrontarle come ha fatto lei durante la prima. L'ospite successivo è il segretario del Pdl Angelino Alfano. Si parla dell’abbassamento dello spread, del rapporto tra il governo Monti e quello presieduto da Berlusconi e dei prossimi candidati alle primarie del Popolo della Libertà.  A Fazio che chiede un giudizio riguardo l'affermazione di Formigoni che vedrebbe bene il Ministro Passera come candidato alle primarie del Pdl, Alfano si dice d’accordo, ma questo significa allora che Formigoni non ha intenzione di candidarsi. Alfano poi ritiene che la Lega non possa provocare una crisi della giunta lombarda poiché significherebbe andare contro il volere degli elettori, e dice di non sapere se la Lega sarà alleata del Pdl alle prossime amministrative, anche se lo ritiene auspicabile in considerazione delle regioni e delle città che attualmente governano insieme. Se così non fosse crede che il suo partito correrebbe da solo. Relativamente ai suo rapporti con Bersani, Alfano afferma che sulla legge elettorale cercano un obiettivo comune. La norma attuale, spiega, ha il pregio di far sapere all'elettore chi sarà il premier e il difetto di non dargli la possibilità di eleggere i deputati. C'è chi vorrebbe dare la possibilità ai cittadini di eleggere i deputati, ma non il premier. Lui vorrebbe che i cittadini potessero eleggere entrambi.  



  PAG. SUCC. >