BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LUCIANA LITTIZZETTO/ Che tempo che fa (video): il posto fisso e il posto “fesso”

Pubblicazione:

Luciana Littizzetto  Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto (video) - Brillante chiusura satirica di Luciana Littizzetto a Che tempo che fa. La comica appena entra in studio inizia a fare dell'ironia sul fatto che il politico ogni domenica è li in studio e si chiede se davvero ogni fine settimana non ha nulla di meglio da fare e gli da consigli su cosa fare con Cicchitto, Ghedini o Josefa Idem, ospiti della puntata del programma condotto da Fabio Fazio su Rai Tre. Subito dopo Luciana Littizzetto inizia a raccontare che per arrivare in tempo per il suo sketch è partita venerdì da Torino a cavallo di un San Berardo a causa dei disagi dovuti al gelo . Inoltre Luciana sfoga la sua rabbia verso i tecnici dell'assistenza delle caldaie che al momento dell'acquisto garantiscono assistenza continua ad ogni ora ed ogni giorno della settimana ed invece quando si prova a chiamarli attaccano il telefono in faccia o non rispondono proprio, e quando invece rispondono lo fanno con una voce svogliata e si lamentano che i consumatori chiamano tutti nello stesso periodo . Luciana durante lo sfogo fa notare che è più normale che le persone chiamino in inverno piuttosto che a ferragosto in caso di guasto alla caldaia anche perché le persone non acquistano le caldaie per usarle come complemento d'arredo ma per stare caldi d'inverno. Inoltre consiglia di assumere un equipe di tecnici fissi con il posto mobile così si accontentano Monti e Fornero e si risolve il problema della carenza di tecnici nei periodi invernali, proprio come quando nel periodo di vendemmia vengono assunti dalle aziende lavoratori stagionali per affrontare il maggior carico di lavoro . Luciana Littizzetto ricorda inoltre che Putin ha ridotto le forniture di gas e che ormai come disgrazie in Italia in questo periodo, dopo il gelo, la crisi ed il gas, mancano la pioggia di rane, il mare che si trasforma in feci e la moltiplicazione degli Scillipoti . Ora si passa a parlare delle dichiarazioni di Monti che ha detto che il posto fisso è monotono e Luciana dice Fabio Fazio è la prova evidente che Monti ha ragione e poi passa a rivolgersi direttamente al presidente tecnico e gli ricorda che il posto fisso non esiste più da tantissimo tempo, che ora i lavoratori sono tutti precari e che per un mese fanno i pizzaioli ed il mese successivo i parrucchieri correndo anche il rischio di confondersi con le cose da fare nei vari posti di lavoro. Più che posto fisso c'è il posto fesso che dura al massimo sei mesi ed infatti Fornero e Camusso si incontrano molto spesso per trovare un compromesso scontrandosi come due consuocere che devono organizzare il matrimonio dei figli. Luciana da un consiglio ad entrambe e dice che se proprio non vogliono concedere posti fissi ci possono dare almeno posti non del tutto instabili che non danno nemmeno il tempo di abituarsi ad un posto di lavoro prima di dover cambiare nuovamente. Ora Luciana passa a parlare dell'incontro tra Obama e Monti ed inizia a fare ironia sui possibili dialoghi avvenuti tra i due presidenti . Altra notizia trattata dalla Littizzetto riguarda la confusione fatta dai leghisti per i risultati della votazione per la fiducia al decreto svuota carceri. I leghisti, dice Luciana, hanno fatto partire una " Cavalleria Rusticana " di fischi, e Giarda, nonostante la dimensione delle sue orecchie, mentre leggeva il decreto faceva finta di non sentire la confusione presente . La comica immagina la felicità di Brunetta ora che invece di prendere in giro lui sta prendendo in giro Giarda . Luciana Litizzetto si meraviglia che è proprio la Lega ad arrabbiarsi che nel periodo di Berlusconi sono andati avanti a colpi di fiducia per ogni cosa . Luciana Littizzetto chiede alla Severino e a Giarda di spiegare bene cosa dice il decreto. Il decreto non stabilisce l'apertura delle carceri con la fuoriuscita di chiunque ma semplicemente allentano la pressione della pena per chi non ha reati gravi, un po come quando si allenta la valvola della pentola a pressione e si sentono fischi. Forse è per questo, secondo Luciana Littizzetto, che quelli della Lega fischiavano, si stava allentando la pressione proprio come accade con le pentole. Continua alla pagina seguente. 



  PAG. SUCC. >