BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANREMO 2012/ Celentano e quella domanda vera di infinito...

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Adriano Celentano (Infophoto)  Adriano Celentano (Infophoto)

Io non so se Celentano questa cosa l’ha detta per il suo fiuto o sapendo fino in fondo cosa stava dicendo. Ma, mi dispiace per chi si ferma allo scandalo, questo è vero. Magari non come lo intende lui, ma è accaduto. Quando Celentano canta stiamo tutti muti, perché il suo straordinario istinto musicale non si è appannato con gli anni. Sarà questione di orecchio.

Io sotto il gran casino di alcune sue corbellerie e tra le mille note stonate della sua partitura sento una nota che si ripete sempre uguale nel cuore di tutti e che più si invecchia più torna in primo piano. Una goccia. Una domanda di infinito che è “il problema più importante per noi”.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.  


COMMENTI
16/02/2012 - Rozzo ma vero (Mariano Belli)

Celentano, con la sua rozzezza che lo contraddistingue, ha detto solo cose vere. Io trovo vero (senza però eccedere nelle generalizzazioni) che nei tempi recenti, guardando i fatti, la Chiesa si occupa troppo spesso di politica e troppo poco delle anime e della loro salvezza ultraterrena. Il clero farebbe perciò meglio ad interrogarsi su queste critiche piuttosto che ad indispettirsi come farisei.