BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANREMO 2012/ Matrimonio gay e polemiche: I Soliti Idioti sul palco dell’Ariston (video)

Pubblicazione:

Foto InfoPhoto  Foto InfoPhoto

Sanremo 2012: i Soliti Idioti sul palco dell'Ariston - Dopo le tante polemiche dei giorni scorsi, ecco fare il loro ingresso sul palco dell'Ariston i Soliti Idioti, duo comico composto da Francesco Mandelli e Fabrizio Biggio, che poco tempo fa sono anche sbarcati sul grande schermo con il film dedicato ai tanti sketch che li hanno resi famosi. La coppia di comici è però solita usare un linguaggio non proprio da galateo e, dopo le tante polemiche rivolte al cosiddetto Festival della parolaccia, prima del loro ingresso la tensione era palpabile. Inizialmente i due inscenano il tentato suicidio avvenuto nel 1995 che vedeva alla conduzione del Festival Pippo Baudo, che convinse l'aspirante suicida a scendere dalla balaustra. Ieri è così toccato scherzosamente a Gianluca De Ceglie, con Morandi che tentava di convincere Biggio a non commettere l'estremo gesto. I due rientrano poi nei panni della coppia gay Fabio e Fabio, lamentandosi del fatto che quest'anno scarseggiano le canzoni dedicate agli omosessuali. Così ecco che la coppia chiede a Morandi di sposarli ufficialmente e il conduttore, velocemente e con un certo imbarazzo, pronuncia la formula di rito. Fabio e Fabio si scambiano poi un bacio davanti a uno sconvolto Morandi che annuncia: «Non ho niente contro gli omosessuali, ma preferivo Belen». Le polemiche non sono naturalmente mancate da parte del popolo gay e diversi esponenti del centrosinistra. In una nota, il responsabile diritti civili e associazionismo dell'Italia dei Valori, Franco Grillini, ha affermato: «A Sanremo è andato in onda una gag del matrimonio gay: niente di originale, tutto già visto, trito e ritrito. I soliti idioti hanno fatto la solita idiozia, ma visto che non riescono a far ridere se non facendo la solita macchietta sui gay, forse sarebbe meglio un bel coming out se non altro per motivi di copyright. Che poi Morandi abbia detto che non ha nulla contro i gay ci fa tirare un sospirone di sollievo: grazie, troppo buono, che sforzo, che apertura, che progressismo». Ecco nella pagina successivo il video della gag del duo comico.



  PAG. SUCC. >