BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANREMO 2012/ Moda e Festival: tra il "pigiama" di Shaggy e frac stile Filini svetta solo Federica Pellegrini

Pubblicazione:

Federica Pellegrini (Foto: Infophoto)  Federica Pellegrini (Foto: Infophoto)

SANREMO 2012: LA MODA AL FESTIVAL DELLA CANZONE (TERZA SERATA, DUETTI) - Come coi migliori blockbuster il sequel non è mai come la prima parte, ieri non è stata una gran serata, neanche per gli ascolti, eliminati i Marlene Kuntz, Irene Fornaciari, Bertè/D’Alessio e Dalla/Carone (speriamo nel ripescaggio) ci sediamo con popcorn e bibita in attesa dello show, d’altra parte la serata si prospetta interessante, il menu prevede “Viva l’Italia”, e noi che pensavamo fosse finito l’anno celebrativo del 150° dell’unità,  se tanto mi da tanto la Marrone questa sera si veste di rosso e come minimo Morandi si presenta vestito da Garibaldi! Stasera i big se la cantano con ospiti internazionali e che ospiti, evvai che riciclano la Canalis come traduttrice, oggi ci si diverte!  
Anteprima con Papaleo in frac, un po’  fuori misura sembra Filini alla cena della Contessa Serbelloni Mazzanti Viendalmar.
Si comincia, Morandi, sempre in Ferragamo, duetta con Sinatra e poi un bel revival medley (Modugno, Tozzi, Mia Martini…) – per inciso Federico Moccia è tra gli autori, due più due fa sempre quattro.
Memento degli eliminati con clip e arrivano Papaleo e Ivanka, il primo in abito e cravatta azzurra, credendosi sempre Monti, Ivana bellissima, in un abito lungo Ferretti, color corallo destinato alla prima serata, introduce stentatamente mister lover lover Shaggy con Chiara Civello. Un duetto peggio assortito è raro a vedersi: Shaggy in pigiama a scacchi e camicione, è più imbolsito di Ronaldo al Real Madrid, cerca di cantare Io che non vivo senza te, forse Shaggy si riferisce alla sua voce, sparita non si sa dove, l’arrangiamento è da esaurimento nervoso, inquadrature malandrine, Civello in rosso fuoco si muove con l’agilità di un palo. La serata si prospetta lunga.
Ecco Bersani con Goran Bregovic accompagnato da una simpatica corista con frutta sulla testa, si cimentano in un Romagna mia ri-edited, Bersani gioca in casa, non è esattamente il mio genere matrimonio/funerali, Morandi lo definisce pronti ad ogni uso, ma cos’è? Lo spot di un piatto pronto?
Il ritmo è indiavolato: subito Nina Zilli vestita come un cioccolatino, abito micro davanti e lungo dietro, e cofana in testa, modello Medusa non guardatela negli occhi! Skye dei Morcheeba carinissima in un abito bianco con gonna ampia al ginocchio, entrambe vestono Westwood e cantano Grande Grande Grande, ma perché la Zilli canta come la Ferreri? Ah ma stasera traduce Papaleo, vi prego chiamatemi la Olga Fernando!
Ecco i Matia Bazar con  Al Jarreau in Parla più piano, tutti di nero vestiti, Silvia Mezzanotte si è messa una palma dorata al collo per ravvivare quel tristissimo abito lungo Anna Marchetti che indossa, gli altri tre sono incommentabili.
Emma e Gary Go, Emma spiega la teoria della coperta corta: oggi copre le gambe, abbandona  gli shorts per un pantalone lungo ma la camicia lascia poco all’immaginazione (tutto Costume National), le cade pure male. Si muove come Patty Pravo e sbaglia pure un attacco. Morandi si improvvisa Cupido sperando in una storia tra i due, poi cerca di comunicare con Gary Go (impeccabile in nero) come meglio può, altro che Totò e Peppino.  Ma stiamo risparmiando sugli interpreti? C’è qualcuno che parla inglese in sala? Emma incita il suo ospite “annamo?” Ecco, siamo a posto
Josè Feliciano accompagnato da Arisa modello badante, in un abito corto ghiaccio, asimmetrico, sempre Mila Schon non ci siamo, rimandata – ma canta benissimo e la perdoniamo, stasera.
Morandi introduce la prezzemolina della tv: Federica Pellegrini in Emporio Armani, bellissima, abito un filo corto, non si capisce perchè l’accoglie un gruppo di ballerini “toreros”, che coreografia accattivante! Noia, noia, noia, sicuri-sicuri che Rodriguez e Canalis non ci sono stasera? Preferiremo. I due intanto ballano il ballo del mattone e si raccontano, Morandi broccola e cerca di leggere il gobbo, che bei momenti!



  PAG. SUCC. >