BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SANREMO 2012/ Quando la tv vince sulla musica: tutto il festival dalla A alla Z

Pubblicazione:

Festival di Sanremo 2012 (Infophoto)  Festival di Sanremo 2012 (Infophoto)

Noa. Grande regalo. Ha interpretato Torna a Surriento, una delle canzone napoletane più belle. Un’israeliana che canta in dialetto meglio dei napoletani.

Voto 8, passione vera.

Ok per Gepi Cucciari a Rai 1. Ma perché solo l’ultima sera? Una bella sorpresa ampiamente prevedibile. Non è bona come Belen ma è brava e talentuosa nella sua comicità. Meglio delle inutili gag di Pupo, Luca e Paolo. L’avrei fatta duettare comicamente almeno un’altra sera con Rocco Papaleo.

Voto 7, una donna protagonista che ha successo senza svestirsi (per fortuna).

Pupo. Mezza spalla (vista l’altezza) di Cele. Ma perché i cantanti vogliono fare i comici? Andava bene a condurre i pacchi di Rai 1 ma a fare da secondo a un Molleggiato spento con battute sgonfie non ha senso.

Voto 5, meglio sentirlo cantare.

Queen. Brian May, grande chitarrista del gruppo di Mercury, ha elettrizzato con i suoi assoli e con la sua canzone We will rock you. L’Ariston si è tutto alzato in piedi.

Voto 8, standing ovation.

Rocco Papaleo. Mi è piaciuto. Buone battute, autorevole ma non invadente. Tiene il palco e catalizza. Immediato e semplice. I suoi monologhi non sono banali e non c’è quasi mai volgarità. Ottima l’idea del loden e co-conduttore stile tecnico. È attore e si vede, non è un cabarettista. Speriamo continui nel cinema e non in tv e la smetta di cantare.

Voto 7, andate a guardare il suo film Basilicata coast to coast.

Soliti Idioti. Furbata anche questa. È stata la coppia rivelazione tv e del cinema. Perché non invitarli così sale lo share? Poi che quello che dicano sia trito e ritrito (gag di Pippo Baudo con suicida dell’Italsider) non frega a nessuno. L’importante è far salire sul palco gli ultimi fenomeni mediatici.

Voto 6, per la fortuna che i due hanno.

Tv. Effimera. Ha vinto lei, non la musica. È un festival televisivo non musicale. Sono più importanti gli ospiti delle canzoni. Esempio: scaletta della prima serata. 30 minuti di Luca e Paolo, un balletto, alcune canzoni, 50 minuti di Celentano. Le polemiche si alzano con lo share. La seconda serata ha contemplato quasi solo canzoni e l’ascolto è sceso. È un festival effimero, basato sui faccioni e il contorno, polemiche, parolacce e insulti inclusi.

Voto 5, solo perché in fondo mi dà da mangiare.

Ultimo. Non il Capitano di Totò Riina

Voto12, gli ultimi saranno i primi (forse).



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >