BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STRISCIA LA NOTIZIA/ Anticipazioni: Mingo malmenato mentre cerca di consegnare il Provolone al ministro Cancellieri, 2 febbraio 2012

Pubblicazione:

Immagine d'archivio  Immagine d'archivio

Striscia la notizia, anticipazioni della puntata di stasera 2 febbraio 2012 – Striscia la Notizia torna questa sera con le sue inchieste e i suoi servizi satirici e ironici riguardo i temi di attualità e del mondo politico e dello spettacolo. Nella puntata che andrà in onda questa sera, giovedì 2 febbraio 2012, potremo vedere la coppia di inviati costituita da Fabio e Mingo andare alla Prefettura di Bari per consegnare il Provolone al ministro dell’Interno Annamaria Cancellieri che ieri, dopo aver rinnovato una convenzione milionaria con Telecom sui braccialetti elettronici per i detenuti agli arresti domiciliari, si è scontrata con il Guardasigilli Paola Severino che, invece, era contraria al provvedimento proposto. In passato, proprio un’inchiesta di Striscia la Notizia aveva svelato l’enorme spreco di denaro pubblico per il mancato utilizzo di queste apparecchiature, così i due inviati si sono recati sul posto per consegnare il “premio” firmato Striscia la Notizia. Però, una volta arrivati, Fabio e Mingo non sono riusciti nemmeno ad avvicinare il Ministro Cancellieri, ma sono stati violentemente respinti dagli agenti della Prefettura. Nella colluttazione, Mingo ha riportato anche una ferita alla fronte e una forte contusione alla spalla, tanto che ha dovuto recarsi al pronto soccorso della città pugliese. Le immagini e l’intero servizio sarà comunque visibile nel corso della puntata di questa sera, che andrà in onda come sempre su Canale 5 intorno alle 20.35 circa. Da sottolineare anche il servizio andato in onda invece ieri, che ha visto protagonista l’inviato di Striscia Max Laudadio: proprio quest’ultimo, in passato, si era recato da Groupon, l’azienda che offre sul proprio sito web servizi e merci a prezzi molto vantaggiosi. Molti clienti da tempo si lamentavano di diversi disservizi legati all’attività di Groupon: prodotti pagati e mai ricevuti oppure recapitati con molti giorni di ritardo, senza spiegazioni valide o esaurienti da parte del servizio clienti, che invece dovrebbe esistere proprio per questo motivo.



  PAG. SUCC. >