BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

GRAN TORINO/ Stasera su Rete 4 il film che racconta "la redenzione" di Clint Eastwood, reduce di guerra. 20 febbraio 2012

Pubblicazione:

Una scena del film (InfoPhoto)  Una scena del film (InfoPhoto)

Gran Torino, trama e anticipazioni film. 20 febbraio 2012 – Va in onda questa sera su Rete 4 Gran Torino, il film del 2008 diretto e interpretato da Clint Eastwood, che interpreta Walt Kowalski, burbero e alquanto razzista reduce della guerra di Corea, da poco rimasto vedovo. Walt vive in un tipico quartiere americano di periferia, dove la maggior parte dei residenti è di origine asiatica. Proprio per questo motivo il protagonista è quasi sempre nervoso e suscettibile, che lo porta anche ad avere un cattivo rapporto con i due figli e le loro famiglie. Dopo la morte della moglie si farà avanti il giovane padre Janovich, che cercherà in ogni modo di conoscere e risolvere il conflitto interiore di Walt, che tra l’altro è anche malato e soffre di frequenti attacchi di tosse. La vita di Walt prende però una svolta inaspettata quando il giovane Thao, che abita nella casa accanto a quella del burbero americano, viene preso di mira da una gang di teppisti, tra cui c’è suo cugino che vorrebbe farlo entrare nel giro e coinvolgerlo nelle loro azioni criminose. La sorella Sue e la nonna cercano di dissuaderlo e affrontare il cugino, ma ne nasce una colluttazione che sfocia nel giardino di Walt, che senza pensarci due volte imbraccia il fucile e ristabilisce l’ordine. Il suo gesto, spinto non tanto dal voler aiutare il giovane asiatico quanto per cacciare tutta quella gente dal suo giardino, è così apprezzato dalla famiglia del ragazzo e dalla comunità Hmong di cui fanno parte, che Walt si vede recapitare il giorno dopo tantissimi doni, lasciati sulle scale di casa o sotto la veranda. Walt non apprezza, e getta tutti i doni nella spazzatura ma pochi giorni dopo Sue, la sorella di Thao, viene minacciata da tre ragazzi per strada e Walt, che passava per caso di lì, la salva tirando fuori la sua pistola. Da quel momento Walt entrerà in contatto con la nuova realtà della comunità Hmong, scoprendone tutti i lati positivi, partendo dalla cucina, che sembra apprezzare molto. Intanto il giovane Thao viene mandato a casa di Walt per una settimana per fare diversi lavoretti, dopo che aveva tentato di rubare la macchina a Walt durante una prova di forza e coraggio ideata dal cugino. La macchina è una Ford Gran Torino del 1972, un autentico gioiello che Walt cura e lucida come fosse la cosa più importante della sua vita.



  PAG. SUCC. >