BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

COSTA CONCORDIA/ La mamma di Dayana parla a Pomeriggio Cinque. Sanzioni in vista per l’avvocato Canzona del falso aborto

Pubblicazione:

Foto: Infophoto  Foto: Infophoto

Dall'isola del Giglio, Massimo Canino spiega come la madre sia arrivata per le fasi successive al ritrovamento della salma. Degli altri 7 corpi, aggiunge Canino, non è facile riconoscere nemmeno il sesso, poiché risultano decomposti. A Susy è stato infatti sconsigliato il riconoscimento di persona: verrà identificata tramite Dna.
Da Rimini, in collegamento Heidi Spano, avvocato di Susy che racconta il dolore della famiglia: "è chiaro che la madre aveva fatto i conti con il lutto già da tempo. Ma ciò nonostante la notizia è calata su lei come un macigno".
Un servizio ritorna quel giorno in plancia, con le immagini esclusive che hanno fatto il giro del mondo.
In studio, Stefano Zurlo del "Giornale", analizza quegli attimi: "se la madre di Dayana è riuscita a uscire e la piccola no, sarà stato questione di attimi. E il ritardo dell'equipaggio, in quest'ottica, assume un importanza ancora maggiore". Poi continua: "non è solo Schettino il colpevole, ci sono altre persone attorno a lui, e disponevano di apparecchiature sofisticate con le quali si poteva fare la terza guerra mondiale".
Infine, ci si occupa del caso Canzona: ospiti in studio Paolo Vinci (avvocato e docente dell'università Bicocca di Milano) e Paolo Liguori (direttore del gruppo editoriale New Media).
Un intervista di Gimmi Ghione di Striscia ha infatti portato alla luce un altro mistero: quello dell'avvocato Orecchioni, donna descritta da Cantona come sua compagna, che invece dice di non avere una storia con lui. Poi, su Cantona, ha detto: "abbiamo modi molto diversi di intendere questa professione". Tuttavia, è stata proprio lei a contattare Pomeriggio 5 per il caso del falso aborto sul Concordia.
Liguori commenta: "io ci avevo preso, dovrebbero fare gli autori. Per me è il Guinness dei primati della menzogna".
E sempre Canzona, pochi mesi fa, pare abbia portato a Pomeriggio 5 una donna che, sull'onda dello scandalo delle protesi PIP cancerogene, si sia finta malata di tumore al seno. Poi, Vinci assicura: "l'ordine degli avvocati si è già riunito per la sanzione, ma qui i rischi sono anche penali".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.