BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

WALTER CHIARI FINO ALL'ULTIMA RISATA/ Bianca Guaccero, anticipazioni: vi racconto la "mia" Valeria Fabrizi, donna straordinaria

Pubblicazione:

Bianca Guaccero, foto Infophoto  Bianca Guaccero, foto Infophoto

Devo raccontare un aneddoto molto bello. Walter Chiari era un attore che piaceva tantissimo ai miei genitori. Lo ammiravano tantissimo. Sono stati felicissimi che io interpretassi un ruolo nella fiction dedicata a lui. Per me è stato come avvicinare due generazioni, la mia e quella dei miei genitori, per cui Walter Chiari era proprio un attore straordinario.

Leggerai o ti accingi a leggere il libro “Walter e io, ricordi di un figlio” di Simone Annichiarico, il figlio di Walter Chiari?

Vorrei proprio cercare di farlo, anche per capire meglio la vita, il personaggio di Simone Annichiarico, il figlio di Walter, che si sta costruendo una carriera importante.

Nella tua carriera hai fatto, cinema, teatro, televisione, tante cose importanti. Quali dei tuoi lavori ricordi con maggiore piacere?

Premesso che sono legata a tutti i lavori che ho interpretato, devo dire che quello che ricordo con maggior piacere è quello di “Assunta Spina” con la regia di Riccardo Milani.

Tra l’altro con Andrea Osvart, hai affiancato Pippo Baudo e Piero Chiambretti nel 2008 nella conduzione del Festival di Sanremo. Che ricordi hai di quella esperienza artistica?

Per me è stato come realizzare un sogno, essere al Festival di Sanremo, presentare questo appuntamento così importante. Un’emozione incredibile, che ricorderò per tutta la mia vita.

Attualmente cosa stai facendo?

Sono impegnata nella fiction su Enzo Tortora.

Sei un attrice ormai affermata, eppure sembra quasi di parlare con una persona normale, cosa vuoi fare in questo lavoro?

Voglio crescere come persona, nel mio lavoro. Questo è il primo obiettivo.

Hai qualche altra aspirazione artistica che vorresti provare ad intraprendere in futuro, oltre a quella di fare l’attrice?

C’è una cosa che mi piacerebbe fare che è quello di fare la cantante. Recentemente ho inciso il mio primo disco “Look into my self”. Forse in tanti storceranno il naso, il fatto che uno voglia fare l’attrice e anche la cantante, ma io ci vorrei proprio provare.

Quindi tornerai a Sanremo per vincerlo?

Mi piacerebbe già partecipare, basterebbe questo.

Siamo  in tempo di Oscar, l’Italia è tempo che non ne prende uno; ce lo regalerai te in futuro?

No, cosa stai dicendo, non punto a qualcosa di così importante. Mi basterebbe già vincere un premio italiano. L’Oscar è qualcosa di troppo lontano per me.

Ma se lo vinci?

Se vinco (ndr ride) ti telefono: ti telefono di sicuro.

(Franco Vittadini)



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.