BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

WALTER CHIARI FINO ALL’ULTIMA RISATA/ Anticipazioni ultima (seconda) puntata e riassunto prima. Stasera, 27 febbraio 2012

Pubblicazione:

Bianca Guaccero  Bianca Guaccero

Walter Chiari fino all'ultima risata, anticipazioni ultima (seconda) puntata - Walter Chiari fino all'ultima risata si conclude stasera con il secondo e ultimo episodio, in onda su Rai Uno. Ottimo risultato per la prima puntata, in onda ieri sera, che ha vinto gli ascolti tv con 5.535.000 telespettatori, share 21,01%: anche la seconda e ultima vincerà all'Auditel, sfidando il Grande Fratello 12? Chi si è appassionato all'avvincente fiction che racconta la vita pubblica e privata di un grande uomo di spettacolo non perderà l'episodio conclusivo. Prima di lasciarvi alle anticipazioni della trama della puntata di oggi, il riassunto del primo episodio. Anno 1970: Walter Chiari (Alessio Boni) viene accusato di aver trasportato cocaina dall'Australia e finisce in carcere. Lì tutti lo riconoscono perché era allora nel pieno della sua carriera di attore. Flashback al 1948. Walter è un ragazzo ed è impegnato in un combattimento sul ring. Valeria Fabrizi (Bianca Guaccero, leggi qui l’intervista), sua grandissima amica, va a vederlo. Walter ancora non ha intrapreso la sua carriera nel mondo dello spettacolo e lavora in una fabbrica. Andando a vedere uno spettacolo di Valeria che di lavoro fa la ballerina, egli, spinto dai suoi amici, sale sul palco e interpreta la parte del balbuziente. Il ragazzo è talmente bravo che riceve una proposta di lavoro. Chiari  può risalire di nuovo sul palco e da quella sera non sarà più Walter Annichiarico (questo era il suo vero cognome), bensì Walter Chiari. In brevissimo tempo la soubrette Sophie Blondel (Karin Proia), titolare della compagnia di ballo nella quale lavora Valeria, si dimostra interessata a lui in modo particolare e Walter si lascia coinvolgere, iniziando a girare con lei tra i vari Grand Hotel, intraprendendo una vita di lusso. Un giorno Walter scopre che Sophie ha licenziato Valeria: il suo rapporto con Sophie si guasta e Walter arriva a Torino. E' l'anno 1948 ed egli decide di presentarsi direttamente a Carlo Campanini. I due fondano insieme una nuova compagnia teatrale, coinvolgendo nel progetto anche Valeria. Nel 1951 Lucia Bosè (Caterina Misasi), arriva a Roma per recitare con Walter e l’attore la invita cena. Per Lucia, Walter abbandona addirittura un suo spettacolo a teatro, tanto che Carlo e Valeria sono costretti a rimborsare al pubblico i biglietti. Ma il giorno dopo egli si ripresenta per chiedere scusa e riesce a coinvolgere di nuovo il suo pubblico. Lucia e Walter ormai sono una coppia, l’attore porta la fidanzata a Roma in un ristorante, senza fotografi che possano infastidirli. Walter le dona l'anello di fidanzamento, ma Lucia resta perplessa, gli dice che non se l'aspettava e che non può accettarlo, ma lui le mette l'anello al dito e le fa promettere che non lo toglierà.

Il successo di Walter è sempre più grande, tanto che egli è ormai entrato anche nelle case degli italiani tramite la televisione. Presto però scoprirà che Lucia, trasferitasi momentaneamente in Spagna per lavoro, ha deciso di sposare un altro, un torero. Contemporaneamente anche Valeria viene lasciata dal suo fidanzato. Siamo nel 1957 e a Roma arriva Ava Gardner (l'attrice è Anna Drijver) per girare un film insieme a Walter. I due si avvicinano subito l'uno all'altra. Tra di loro nasce una storia e i due iniziano a farsi vedere insieme in diverse occasioni, come quando vanno a guardare lo spettacolo di Valeria e a grande richiesta Ava si esibisce in un cha cha cha. Walter le spiega che Valeria è per lui solo un'amica, ma Ava sente che Valeria canta "Ti voglio bene" rivolgendosi a Walter, si ingelosisce e decide di andare via. Walter prova a farle capire come stanno le cose e la rincorre, ma trova i giornalisti che pur di riuscire a rubargli uno scatto gli hanno bucato le gomme della macchina. Solo grazie ad un'idea di Valeria riescono alla fine a seminarli e ad andare via in auto dividendosi, Walter e Valeria da una parte e Ava da un'altra. Ma quando Walter torna in albergo trova Ava a letto con un altro. I due parlano e lei gli spiega che ha problemi di alcolismo e che deve tornare in America per farsi curare. E' così che anche questa seconda storia importante per Walter Chiari finisce con una clamorosa delusione.

A tratti la fiction salta agli anni Settanta, con Chiari che in prigione parla con il suo avvocato e gli chiede di tirarlo fuori al più presto perché lui con la cocaina non ha niente a che fare. In carcere Walter riceve anche una visita. Si tratta di Alida Chelli (Dajana Roncione), sua moglie, incinta del loro bambino. Lui le promette che quando nascerà sarà presente. Era il 1966 quando Walter aveva conosciuto Alida, in occasione di un provino per un musical. Chiari le aveva chiesto di raccontare una barzelletta e poi di cantare ed era rimasto subito colpito dalla bravura della ragazza. Da allora i due erano diventati inseparabili. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >