BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL TREDICESIMO APOSTOLO/ Aspettando la seconda stagione, riassunto e finale ultima puntata

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Gabriel e Claudia  Gabriel e Claudia

Gabriel, intuendo la verità che lo riguarda torna alla villa di famiglia e l'agghiacciante ricordo che avva rimosso e che ha segnato la sua vita improvvisamente riaffiora. In quella tragica notte  di tanti anni prima Gabriel aveva sorpreso la madre a letto con Demetrio, il vescovo. Gabriel è scioccato: lo raggiungelo zio che gli svela la viertà. Gabriel è figlio di Demetrio e Clara. E Sebastiano lo sapeva, aveva compreso tutto. E in quella notte, quando la madre di Gabriel è caduta dal tetto, si è attivato per la prima volta il potere di Gabriel, così potente da mandarlo in coma, pur salvando la vita alla madre, che Antinori scopre essere viva. Demetrio confessa inoltre di aver ucciso Sebastiano, che aveva scoperto tutto. Gabriel è in preda all'ira e sta per usare il suo potere al contrario per uccidere Demetrio, buttandolo giù dallo stesso tetto da cui lui era caduto la notte di molti anni prima. Il potere maligno di Gabriel si attiva contro lo zio, ma in quel momento arriva Claudia, che grida a Gabriel di non uccidere Demetrio, che però, distrutto dalla vergona, si uccide buttandosi giù dal tetto. Gaslini (l'alchimista del Candelaio) nel frattempo raggiunge nella cella Isaia e Alessandro Foschi (il pittore del Candelaio), ancora prigionieri e ignari dell'accaduto per ucciderli, ma Morganti riesce a fuggire con Foschi. Nel frattempo nella mistriosa sede della setta riappaiono alcuni personaggi dei casi che Gabriel aveva seguito, tra cui Immanuel, il bambino della setta di Santo Masso. Serventi intanto cerca Morganti, che non viene tradito dal piccolo Immanuel, che lo aiuta a fuggire. Isaia riesce a contattare Gabriel: i due gesuiti si incontrano e si riconciliano chiarendo tutto l'accaduto. Gabriel decide di affrontare la madre e la setta e Isaia affronterà la grave questione con il direttorio della Congregazione. Continua alla pagina seguente.



< PAG. PREC.   PAG. SUCC. >