BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

CLIO MAKE UP/ I consigli per un trucco che ringiovanisca e illumini il viso, la ricetta per un tonico fai da te (video)

Pubblicazione:

Clio Make up  Clio Make up

Clio Make up: i consigli per un trucco che ringiovanisca e illumini il viso, la ricetta per un tonico fai da te. (video) - I consigli per un trucco che faccia apparire più giovani e illumini il viso, la ricetta per un tonico preparato in casa e ancora un trucco aggressivo per una donna che durante la settimana ha un viso troppo acqua e sapone: tutto questo nella puntata di Clio Make up di oggi su Real Time. La prima protagonista è Alessandra, una casalinga torinese di 27 anni, sposata. Adora il make up, non esce mai di casa senza truccarsi, neanche per gettare l'immondizia. Il problema è che non usa colori adatti alla sua età così le capita sempre che le diano più anni di quanti ne ha in realtà. Per prima cosa Clio stende sul viso un primer usando le dita. Alessandra si dice bravissima a stendere il trucco con le sole dita, non usa il pennello neanche per l'ombretto. Poi passa al fondotinta che mette prima su una mano e poi preleva poco per volta con una spugnetta. Tocca poi al correttore che non serve solo a coprire le imperfezioni, ma anche ad illuminare lo sguardo. Infine fissa il tutto con la cipria. Clio passa un primer per gli occhi, più scuro rispetto a quello utilizzato per il viso, che aiuterà a fissare l'ombretto e a coprire eventuali imperfezioni. Ora è il momento dell'ombretto, da stendere rigorosamente con il pennello. Ne utilizza uno cremoso lillà per l'interno dell'occhio ed uno marrone per la zona esterna. Spennella un ombretto rosa su quello lillà per dare un effetto tridimensionale, poichè il solo lillà le sembrava troppo piatto. Per definire la parte esterna dell'occhio utilizza un ombretto scuro. Aggiunge il mascara per definire le ciglia e sulle guance stende un blush color pesca, colore che Alessandra non aveva mai preso in considerazione. Per le labbra usa un rossetto di colore fucsia. Alessandra si guarda nello specchio ed è soddisfatta. Confrontando la sua immagine con la foto iniziale, dove il colore predominante era il nero, commenta che sicuramente così nessuno oserà darle più di 28 anni.
E' il momento della ricetta, oggi Clio spiegherà come preparare in casa un tonico utilizzabile sia come struccante, a questo proposito Clio ribadisce l'importanza di struccarsi bene la sera prima di andare a dormire, che come lenitivo e decongestionante per pelli arrossate.
Per prepararlo occorrono, un cucchiaino di foglie di hamamelis, un cucchiaino di foglie di malva e 2 gocce di olio essenziale di geranio (l'hamamelis ha proprietà astringenti e decongestionanti). Clio mette in infusione la malva e l'hamamelis in acqua calda e poi filtra l'infuso e vi aggiunge due gocce di olio essenziale di geranio che è purificante. Il tonico così ottenuto può essere conservato in un barattolo e riposto in frigorifero.
La seconda ospite è Giorgia, una ragazza di Padova, 31 anni fa la maestra in una scuola materna ed in una elementare. A causa del suo lavoro tende a truccarsi pochissimo e ad avere un aspetto acqua e sapone. Desidera avere un trucco più aggressivo, da mettere la sera o quando esce con gli amici per far venire fuori anche la sua parte aggressiva e non solo quella di maestra dolce.
Clio ispeziona, come di consueto la trousse della sua ospite. Vi trova due fondotinta della stessa tonalità, uno più morbido dell'altro, una terra che Giorgia ha acquistato perchè le piaceva l'effetto brillantinato senza sapere se il colore è adatto al suo viso e quella che la ragazza definisce una super spugnetta che Clio mette via perchè troppo vecchia. Nel beauty della sua ospite Clio trova anche una lietta e una pinzetta, attrezzi sempre utili.
Il primo passo è quello di applicare il primer sull'occhio prelevandolo poco alla volta dal dorso della mano. Poi stende un ombretto cremoso color silver che è la giusta base per intensificare l'effetto di quelli applicati dopo. Giorgia, che non ha mai truccato gli occhi è insicura e impacciata mentre fa questa operazione. Con un pennello a punta Clio le fa passare un ombretto nero sulla parte finale della palpebra. Giorgia esce un po’ troppo fuori, ma la truccatrice le assicura che gli errori potranno essere corretti. Lo stesso ombretto nero viene poi passato nell'interno dell'occhio, lasciando libera la parte centrale della palpebra e sotto l'occhio. Prima di passare all'altro ombretto Clio fa stendere a Giorgia il primer sul viso utilizzando un pennello. Poi con un pennellino nero le fa stendere un ombretto argento sulla parte pulita delle palpebre, sfumandolo verso il nero. Con una spugnettina umida passano il fondotinta sul viso, insistendo di più laddove fossero presenti eventuali imperfezioni e poi la cipria, utilizzando un pennello passato con mano leggera, prima sulla zona T ,poi sul resto del viso. Dopo aver passato il mascara sulle ciglia, Clio insegna a Giorgia a mettere un blush color pesca sulle guance utilizzando un pennello. Sempre con un pennello, le fa prelevare un pò di rossetto nude, per evitare di far risaltare troppo le labbra visto che la ragazza ha degli occhi molto espressivi e già abbastanza truccati.
Il trucco è finito, Giorgia è molto soddisfatta del suo nuovo aspetto trasgressivo e Clio le consiglia di indossare un chiodo nero. Le ricorda, infine, di non far mancare mai nella sua trousse un rossetto nude, un blush color pesca e una palette con 4 ombretti in modo da poterli abbinare a secondo del caso. Nella palette, ricorda Clio, ci sono colori già abbinabili tra loro, per cui è praticamente impossibile sbagliare l'abbinamento dei colori.



  PAG. SUCC. >