BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BALLANDO CON LE STELLE 8/ Delvecchio: temo Anna Tatangelo e Lucrezia della Rovere

Pubblicazione:

Marco Delvecchio  Marco Delvecchio

Ballando con le stelle 8. Intervista a Marco Delvecchio. La semifinale di Ballando con le stelle 8, il talent show in onda stasera, 10 marzo 2012,  Rai Uno si annuncia calda e animata. Nel corso dell'ultima puntata avevamo assistito al ripescaggio delle coppie eliminate in precedenza. Erano così tornati in gara Gianni Rivera e Yulia Musikhina, Samuel Peron e Claudia Andreatti, Andres Gil e Anastasia Kuzmina, Natalia Maidiuk e Thomas Defaseri, Alex Belli e Samanta Togni e infine Ariadna Romero e Mirko Sciolan. La Carlucci voleva che Delvecchio e la Lante Della Rovere riprendessero la sfida dall'identica posizione con la quale era terminata la scorsa puntata, e il televoto è rimasto aperto per tutto il tempo proprio per decretare chi dei due avrebbe potuto continuare e accedere alla sfida per il ripescaggio. Alla fine passa proprio l'ex calciatore. In semifinale dunque vedremo sfidarsi queste coppie: Ria Antoniu – Raimondo Todaro; Anna Tatangelo – Stefano Di Filippo; Marco Delvecchio – Sara Di Vaira; Bobo Vieri – Natalia Titova; Sergio Assisi – Ekaterina Vaganova; Andres Gil – Anastasia Kuzmina; Lucrezia Lante Della Rovere – Simone Di Pasquale.
Uno dei favoriti, considerato tra i migliori ballerini di questa edizione di Ballando con le stelle è stato senz'altro Marco Delvecchio. A lui IlSussidiario.net ha rivolto alcune domande per sapere come è andata questa sua partecipazione al talent show e che previsioni fa in vista dell'attesa semifinale. L'ex calciatore, dalla lunga e brillante carriera (ha militato tra le tante anche in Inter e Roma e con quest'ultima ha vinto anche uno scudetto nella stagione 2000/01) si è sottoposto volentieri alle nostre domande. Oggi commentatore televisivo per Sky. Delvecchio rimane nel cuore degli italiani per il gol del vantaggio nella finale poi persa con la Francia agli Europei del 2000, un gol che ci aveva illuso.
 
Marco: dal calcio al ballo, che percorso c'è? Come si conciliano le due cose?
Ho sempre avuto una grande passione per la musica e di conseguenza anche per il ballo. Mi è sempre piaciuto andare a ballare ogni volta che ne avevo l'occasione per cui ho accettato molto volentieri di partecipare a questo programma.

Sei commentatore di Sky: pensi che la tv possa entrare nel tuo futuro con qualche altro tipo di programma, dopo questo?

Non si sa mai. La televisione è certamente una bella vetrina. Se uno fa bene e riesce simpatico è possibile che poi abbia altre proposte. Staremo a vedere che succede. 
Come giudichi la tua esperienza a Ballando con le stelle?
Direi tutto davvero molto positivo, è stato molto divertente. Anche impegnativo, mica una passeggiata. Però il giudizio è che è stata senz'altro una bella esperienza.

Qual è il ballo che ti ha messo più in difficoltà, se ce ne è uno naturalmente...

No, direi che non ce ne sia stato uno in particolare che mi ha messo in difficoltà. Sinceramente mi sono piaciuti tutti. Poi naturalmente qualcuno è andato meglio, altri sono riusciti meno, ma sono sincero se dico che non ce ne è stato uno che mi ha messo in difficoltà. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >