BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LUCIANA LITTIZZETTO/ Che tempo che fa: l'aggressione a Scilipoti e la lettera agli uomini. Video 11 marzo 2012

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Luciana Littizzetto  Luciana Littizzetto

Luciana Littizzetto a Che tempo che fa, video 11 marzo 2012 – Esilarante chiusura di Luciana Littizzetto a Che tempo che fa (video alla pagina seguente). La popolare e amatissima comica torinese, che ieri sera ha scelto un abitino verde davvero molto chic e un paio di tacchi altissimi con cui ha “scalato” la scrivania di Fabio Fazio, ha eosrdito con le notizie della settimana: Victoria Beckham appende in bagno la foto di suo marito in mutande. Ma l'ha pubblicata anche su internet Non è un pò esagerato vederlo anche in bagno? E' questo il dubbio amletico di Luciana che si interroga poi sulle “doti” di David. La Littizzetto passa poi alle notizie di politica. Scilipoti in settimana è stato aggredito. Pare che in Brasile se la sia vista molto brutta: assalto di formiche rosse per il nostro politico. Luciana racconta al pubblico di Che tempo che fa la sua versione della storia ma quello che si chiede è: cosa ci faceva Scilipoti in Amazzonia? "Vorrà salutare il suo elettorato" dice Fazio, mentre la Littizzetto ricorda che il politico ha dichiarato di esser andato lì per conoscere le tribù del luogo. E si continua con la politica: si parla di Bossi e delle sue recenti dichiarazioni. In parole spicciole Umberto Bossi ha detto che Monti deve stare attento perchè il nord ha deciso che potrebbe farlo fuori. Luciana rassicura il primo ministro: "Scialla Monti, Umberto è fatto così ma alla fine è un agnellino, non ha mai fatto nulla, figurarsi se farà qualcosa ora." Giochi d'azzardo: aumenteranno davvero le tasse? In effetti intorno a noi, fa notare Luciana, è tutta una scommessa. Da tutte le macchinette che ci sono nei bar, non c'è posto neppure per bersi un caffè, passando per le squadre di calcio che hanno i nomi delle agenzie di scommesse sulle maglie... Dalla comica un proposta per Monti: una tassa sulle armi potrebbe essere un'ottima idea: l'Italia è tra i primi produttori e le esporta anche all'estero. Ci vuole la tassa sui pistola che si comprano la pistola. Potrebbe essere un'idea carina! E non poteva mancare una parentesi sulla festa delle donne con la letterina dell'8 marzo. Per Luciana ci sono alcune richieste da fare all' altra “metà della mela”, quella che Luciana definisce marcia: bisogna imparare anche delle piccole cose...Si parla del balsamo usato al posto dello shampoo, dei calzini non appaiati, dei silenzi non compresi delle donne, del fatto che la suocera cucini sempre meglio della moglie e del tempo passato a guardare le altre donne...E dopo lo scherzo Luciana si fa seria: "vorremmo non essere picchiate, vorremmo non essere essere violentate, vorremmo essere rispettate." Forse in questo modo si potrebbe parlare davvero di festa della donna. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >