BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

Cinema, Televisione e Media

LORAX/ Presto nelle sale il film animato con le voci di DeVito, Mengoni ed Efron

Nei cinema dal primo giugno “Lorax-Il Guardiano della Foresta”, eco-favola made in Usa, con le voci di Marco Mengoni e Danny DeVito che doppia anche la versione italiana

Marco Mengoni (Infophoto)Marco Mengoni (Infophoto)

Non solo Pixar. Dopo il successo di Cattivissimo me, prossimo al sequel, la Illumination, casa di produzione con base a Parigi, lascia di nuovo il segno nell’animazione con Lorax - Il Guardiano della Foresta, favola ambientalista tratta da uno dei romanzi per bambini più amati in America, firmato da Theodor Geisel, in arte Dr. Seuss.

Dopo i risultati fenomenali al box-office statunitense (71 milioni di dollari in un solo weekend), la pellicola si prepara a girare il mondo, con una sorpresa: Danny DeVito, voce del buffo protagonista Lorax, non si è limitato infatti a doppiare la versione per il pubblico americano, ma ha prestato la sua voce anche in italiano, in spagnolo e addirittura in russo.

Oltre a DeVito, in Italia, dove il film è in uscita il 1 giugno, sentiremo anche la voce di Marco Mengoni nei panni del cattivo Onceler, doppiato originalmente da Ed Helms, celebre per il ruolo di Stu in Una notte da leoni. DeVito e Mengoni hanno presentato in anteprima il film insieme a Zac Efron, voce del dodicenne innamorato Ted, ma solo nella versione made in USA.

La prima curiosità che sorge riguardo al progetto è in che modo due attori come DeVito e Efron, uno veterano e l’altro emergente ma già  una star, si siano accostati al mondo del doppiaggio. “Il doppiaggio dei cartoni animati non è cambiato da quando ho interpretato Filottete in Hercules” spiega DeVito, “la differenza è che ora siamo ripresi costantemente”. “Io ho osservato molto Danny” ammette Zac Efron, “la sua gestualità mentre recita è davvero grandiosa”. “E tipicamente italiana”, aggiunge divertito il diretto interessato.

È invece un outsider Marco Mengoni, vincitore della terza edizione italiana di X Factor, che racconta: “A proposito di gesticolazione, anch’io non sto fermo un attimo. L’esperienza è stata fantastica, anche perché ho interpretato un cattivo che sotto sotto è un buono che ha commesso una sciocchezza come potremmo fare tutti”.

DeVito racconta poi qualcosa sull’esperienza di doppiare in italiano: “È stato straordinario dare la voce a Lorax prima in inglese e poi in italiano. In vari paesi ho incontrato doppiatori straordinari, ma recitare in italiano è una cosa che volevo fare da tempo e ho potuto realizzare grazie a Fiamma Izzo (la direttrice del doppiaggio italiano, ndr). Sono stato molto seguito e aiutato, soprattutto a dare la giusta intonazione alle battute. È stato difficile tenere il giusto ritmo in tutte le lingue, dall’italiano al russo, ma mi sono sentito perfettamente a mio agio. Inoltre, conoscendo il libro, ho trovato che l’adattamento ne avesse davvero catturato l’anima”.