BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LORAX/ Presto nelle sale il film animato con le voci di DeVito, Mengoni ed Efron

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Marco Mengoni (Infophoto)  Marco Mengoni (Infophoto)

Non solo Pixar. Dopo il successo di Cattivissimo me, prossimo al sequel, la Illumination, casa di produzione con base a Parigi, lascia di nuovo il segno nell’animazione con Lorax - Il Guardiano della Foresta, favola ambientalista tratta da uno dei romanzi per bambini più amati in America, firmato da Theodor Geisel, in arte Dr. Seuss.

Dopo i risultati fenomenali al box-office statunitense (71 milioni di dollari in un solo weekend), la pellicola si prepara a girare il mondo, con una sorpresa: Danny DeVito, voce del buffo protagonista Lorax, non si è limitato infatti a doppiare la versione per il pubblico americano, ma ha prestato la sua voce anche in italiano, in spagnolo e addirittura in russo.

Oltre a DeVito, in Italia, dove il film è in uscita il 1 giugno, sentiremo anche la voce di Marco Mengoni nei panni del cattivo Onceler, doppiato originalmente da Ed Helms, celebre per il ruolo di Stu in Una notte da leoni. DeVito e Mengoni hanno presentato in anteprima il film insieme a Zac Efron, voce del dodicenne innamorato Ted, ma solo nella versione made in USA.

La prima curiosità che sorge riguardo al progetto è in che modo due attori come DeVito e Efron, uno veterano e l’altro emergente ma già  una star, si siano accostati al mondo del doppiaggio. “Il doppiaggio dei cartoni animati non è cambiato da quando ho interpretato Filottete in Hercules” spiega DeVito, “la differenza è che ora siamo ripresi costantemente”. “Io ho osservato molto Danny” ammette Zac Efron, “la sua gestualità mentre recita è davvero grandiosa”. “E tipicamente italiana”, aggiunge divertito il diretto interessato.

È invece un outsider Marco Mengoni, vincitore della terza edizione italiana di X Factor, che racconta: “A proposito di gesticolazione, anch’io non sto fermo un attimo. L’esperienza è stata fantastica, anche perché ho interpretato un cattivo che sotto sotto è un buono che ha commesso una sciocchezza come potremmo fare tutti”.

DeVito racconta poi qualcosa sull’esperienza di doppiare in italiano: “È stato straordinario dare la voce a Lorax prima in inglese e poi in italiano. In vari paesi ho incontrato doppiatori straordinari, ma recitare in italiano è una cosa che volevo fare da tempo e ho potuto realizzare grazie a Fiamma Izzo (la direttrice del doppiaggio italiano, ndr). Sono stato molto seguito e aiutato, soprattutto a dare la giusta intonazione alle battute. È stato difficile tenere il giusto ritmo in tutte le lingue, dall’italiano al russo, ma mi sono sentito perfettamente a mio agio. Inoltre, conoscendo il libro, ho trovato che l’adattamento ne avesse davvero catturato l’anima”.



  PAG. SUCC. >