BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BIMBO MORTO/ Ipotesi di morte naturale prima che Igor lo strangolasse

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Foto: Infophoto  Foto: Infophoto

In studio Antonio Perlini, avvocato della ragazza vittima, racconta la vicenda, sottolineando alcuni passaggi: "c'è stata una vera e propria violenza sessuale, come accertano i referti dell'istituto medico legale". Per replicare sono in collegamento da Roma gli avvocati del ragazzo: Giuseppe de Mascio e Lucio Marziale. I due sostengono che fosse consenziente: "la ragazza aveva solo una piccola ecchimosi su un arto, decisamente poca per descrivere una colluttazione e una costrizione. I ragazzi hanno ammesso il fatto ma non parlano di violenza, si sono prestati ad analisi e tutto il resto e sono persone incensurate".
Cambiando argomento, si parla dell'omicidio di Melania Rea: in collegamento da Napoli, Imma Rosa, migliore amica della donna quando era in vita. Descrivendo il momento in cui lei e Salvatore Parolisi si sono conosciuti, Imma racconta del colpo di fulmine della vittima che, specificò: "è bello, ma se è già fidanzato non ne voglio sapere. Non rubo i ragazzi alle altre donne". Poi, un video ripercorre la storia d'amore dei due, fatta di bigliettini, frasi scritte a nome di Vittoria (quando ancora non era nata) e, nella fase più oscura, del dolore di lei che cercava di nascondere il tradimento, pur sapendolo.
Dopo questo momento legato ai ricordi, si passa al caso vero e proprio: i risvolti delle indagini ruotano intorno a un coltellino a serramanico scomparso dall'auto di Salvatore.
Ospite in studio è poi Marco Pingitore (esperto di psicologia della testimonianza e Presidente della Società Italiana Scienze Forensi), il quale analizza la prima telefonata ai Carabinieri di Salvatore: in essa Salvatore sembra piangere, e racconta la sparizione della moglie dichiarando che lei si è voluta allontanare andando in bagno, non tornando più. Pingitore commenta la chiamata: "ci troviamo di fronte a una persona che sa controllare perfettamente le proprie emozioni. Sicuramente è una reazione spropositata per chi ha perso tracce della moglie solamente da quindici minuti".



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.