BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL SOGNO DEL MARATONETA/ Anticipazioni stasera: la storia del campione Dorando Pietri con Luigi Lo Cascio e Laura Chiatti. 18 marzo 2012 Rai Uno

Pubblicazione:

Il sogno del maratoneta  Il sogno del maratoneta

Il sogno del maratoneta. Anticipazioni stasera: la storia del campione Dorando Pietri con Luigi Lo Cascio e Laura Chiatti. 18 marzo 2012 Rai Uno - Nel prime time di Rai Uno Stasera inizia una nuova mini serie: “Il sogno del maratoneta”. La fiction è ispirata alla storia vera di Dorando Pietri, il maratoneta che tagliò il traguardo della vittoria alle Olimpiadi 1908 ma non ottenne il podio perché fu squalificato: dopo che riuscì a vincere nonostante cinque cadute, gli venne tolto ingiustamente il titolo di vincitore perché – si disse – uno dei giudici lo aveva sorretto. In realtà Pietri stava rischiando di sbagliare strada e fu aiutato solo in questo. La mini serie di Rai Uno è diretta da Leone Pompucci, ed è liberamente ispirata al libro “Il Sogno del Maratoneta. Il romanzo di Dorando Pietri” di Giuseppe Pederiali.
Nella prima puntata di stasera incontriamo il giovane Dorando Pietri, a Carpi nel 1905 che coltiva la sua passione, correre, con il suo allenatore: suo fratello Ulpiano. I due sognano le Olimpiadi e per questo partecipano alla selezione degli atleti per la “Vigor”, la società podistica locale più importante, proprietà del possidente Barbisio, il cui campione di punta è Pericle Rondinella. Barbisio non crede nelle qualità di Dorando e lo scarta perché lo considera troppo piccolo e rachitico. Dorando si ritrova deluso e privo del sostegno della sua morosa, Teresa, perché il giovane per partecipare alle selezioni non era andato a ballare con lei. Ulpiano però non accetta questo rifiuto e va da Barbisio, ma quest’ultimo gli spara ferendolo a una gamba.
I due sistemano le cose con un compromesso: Ulpiano lascia il paese e Dorando va a lavorare alla fabbrica di Barbisio. Nello stabilimento Dorando conosce Luciana, splendida donna e disinvolta, nonché fidanzata di Pericle Rondinella.
Dorando per sfida e per vendicare il fratello partecipa alla maratona di Carpi e la vince correndo con un vassoio di paste in mano ma superando comunque Rondinella.
Il vecchio allenatore Ottavio osserva il giovane atleta e decide di allenarlo: Dorando diviene campione italiano di maratona battendo Rondinella ufficialmente.



  PAG. SUCC. >