BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SERVIZIO PUBBLICO/ Stasera torna Santoro: video inedito con intervista al figlio di Provenzano

Pubblicazione:

Michele Santoro  Michele Santoro

Stasera eccezionalmente Servizio pubblico sarà in onda per parlare ancora di verità su Stato e Mafia. Servizio Pubblico raddoppia l'appuntamento settinanale e sarà in onda su Cielo tv (Canale 26 della piattaforma digitale terrestre gratuita) proponendo una altro "pezzo di verità" su rapporto tra lo Stato e Cosa Nostra, già ampiamente sviscerati nello scorso appuntamento con il programma di politica e attualità condotto da Michele Santoro con Marco Taravaglio. Nella puntata odierna, lunedì 19 marzo 2012, saranno mandati in onda stralci inediti della lunga e approfondita intervista che Angelo Provenzano, il figlio del capo dei capi, il boss Bernardo, ha rilasciato alla giornalista Dina Lauricella, e cheaveva scatenato un vovace dibattito nella precedente puntata del programma, a cui erano intervenuti anche Salvatore Borsellino, fratello del giudice ucciso dalla mafia e, attraverso un video, la moglie del magistrato, la quale ha drammaticamente raccontato che il marito era cponsapevole di avere i giorni contati dopo la morte, per mano della mafia, del collega e amico Giovanni Falcone. E sanno proprio quei cinquantasette inquietanti giorni che hanno separato la strage di Capaci dalla strage di via D'Amelio a essere oggetto della puntata odierna di Servizio Pubblico. Ma l'intervista a provenzano non sarà l'unico documenti inedito che sarà proposto ai telespettatori: Sandro Ruotolo ha incontrato il collaboratore di giustizia Angelo Siino, conosciuto anche come "ministro dei lavori pubblici di Cosa Nostra".

L'appuntamento di stasera, dal titolo "A un passo dalla verità", oltre che in diretta tv su Cielo, sarà trasmesso anche in diretta streaming sul sito di Il fatto quotidiano e alportale ufficiale della trasmissione. "Cuore" della puntata sarà cercare di far luce sulle vicende ancora nascoste che hanno porato o che comunque sono correlate ai delitti in cui sono morti Paolo Borsellino e Giovanni Falcone. A poche ora dalla diretta è già attesissimo il dibattito sui social network, sia Facebook che Twitter. Vedremo che reazioni scanteneranno le parole di Angelo provenzano e del pentito di mafia. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >