BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

IL GIOVANE MONTALBANO/ Anticipazioni quarta puntata 15 marzo 2012 e riassunto terza. Salvo svela a Livia che…

Pubblicazione:

Fazio e Montalbano  Fazio e Montalbano

IL GIOVANE MONTALBANO – Anticipazioni: nella puntata di Il giovane Montalbano abbiamo visto nascere un grande amore tra Salvo e Livia. Cosa accadrà dopo questa svolta romantica per il commissario più famoso del piccolo schermo? Prima di lasciarvi alle anticipazioni della quarta puntata (in onda giovedì 15 marzo 2012 su Rai Uno) della fiction di Rai Uno con Michele Riondino e Sara Felberbaum, ecco il riassunto dell’avvincente terza puntata della serie ispirata ai romanzi di Andrea Camilleri. Montalbano (Michele Riondino) rimugina sulla storia d’amore finita con Mery (Katia Greco) ma il lavoro al commissario di Vigata distoglie dai pensieri tristi Salvo: una bambina, la piccola Laura Belli, è stata rapita. A rinforzare il commissariato arriva a Vigata, pre restarci, il nuovo vicecommissario Mimì Augello (Alessio Vassallo): all’inizio il rapporto tra i due è difficile perché nono potrebbero esserci due persone più diverse di Montalbano e Augello, ma Mimì si rivelerà un ottimo amico e collaboratore. Entrambi, indagando sul rapimento della piccola, conoscono Livia Burlando (Sara Felberbaum) amica della mamma della bambina rapita. Augello decide di corteggiarla, ma la ragazza ricambia l’attrazione che anche Salvo prova. Dopo qualche giorno la bambina ricompare a casa. Un sequestro lampo? Qualcosa non torna a Montalbano, che comincia a indagare negli affari del padre della bambina e scopre che non c’era un buon rapporto tra Belli e i Mongiardino, la famiglia della mamma di Laura. Belli, inoltre, è reticente nel rispondere alle domande della Polizia. La testimonianza di Monsignore, che ha visto la bambina messa in macchina da un uomo, dà ulteriore prova al nostro commissario che Belli e Mongiardino forse nascondono qualcosa. Ma accade un altro fatto che crea preoccupazione in Montalbano oltre alla difficile indagine: Carmine Fazio, nel corso di un’operazione di Polizia, ha un grave malore e viene portato in ospedale. Anche in questo caso, come nel precedente, Montalbano scopre che ci sono imprenditori vessati dalla mafia, che a Vigata fa a capo a don Balduccio Sinagra. La mafia controlla gli appalti e alcuni imprenditori sono costretti o a scendere a patti con la criminalità organizzata o a dichiarare il fallimento. Montalbano indaga. Il commissario sorprende a cena insieme Livia e Mimì: tra il vice e il commissario si crea una sorta di rivalità ma Augello comincia a capire che non è lui l’uomo che suscita l’interesse di Livia.

La donna porta a Montalbano i disegni che Laura ha fatto dopo il rapimento: gli schizzi della bimba rivelano indizi fondamentali per risolvere il caso: i due dai fogli scoprono che la bambina durante il sequestro è stata chiusa in un garage. Buone notizie per Salvo: Carmine Fazio si è ripreso ed è stato dimesso dall’ospedale. Augello decide di tirarsi indietro e di lasciare campo libero a Montalbano con Livia, che nel frattempo comincia ad avvicinarsi a Salvo. Indagando sugli affari di mafia, Montalbano e Augello scoprono gli accordi tra la famiglia dei Cuffaro e quella dei Sinagra. Ma Montalbano scopre che un uomo dei Cuffaro, Calogero Infantino, controllano la Vigamare, ditta dei Mongiardino, la famiglia della mamma di Laura, la bambina rapita. L'uomo che potrebbe materialmente potrebbe aver rapito Laura ha a che fare con i Cuffaro e i Sinagra e il rapimento, scoprono Augello e Montalbano, è legato all'accordo per la pax mafiosa tra Cuffaro e Sinagra: l'azienda di Belli e Mongiardino poteva ostacolare i loro piani. Nel frattempo Montalbano ingaggia Adelina come cuoca e donna delle pulizie. Salvo invita a cena Livia per parlare del caso... Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >