BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMICI 11/ In attesa del serale, i big si raccontano. Francesca in crisi, Ottavio e Carlo parlano con le famiglie

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Amici 11  Amici 11

Amici 11. Video daytime 13 aprile 2012 Nel daytime di oggi i big raccontano le impressioni alla vigilia delle loro esibizioni. Tra i concorrenti, invece, aumenta la tensione: i ballerini sono rimasti in quattro, i cantanti in sei. Ogni puntata, da questo momento, può regalare sorprese. Infine, cominciano anche i ripescaggi tra i big, che sono determinati a rimanere in gioco. Le immagini indugiano su Marco Carta, che parla del suo duetto, in cui annuncia (lasciando il nome nel mistero) un ospite molto importante: "Ho paura perché cantate con un artista del genere non è facile. Cerco di stare concentrato al punto giusto". Poi, il ragazzo da un consiglio ai ragazzi: "Stare molto tranquilli ed evitare litigi è sicuramente una delle cose importanti". Alessandra Amoroso parla della sua esperienza: canterà "Get the party started" di Pink, e si dice molto ansiosa: "Il venerdì è sempre cosi, il sabato me la faccio addosso. Ad ogni modo cercherò di fare il mio. Paradossalmente ho più paura quando sono in prova, che tra il pubblico durante l'esibizione. Il consiglio che do ai ragazzi di quest'anno è di essere determinati". Pierdavide Carone, invece, canterà "Ci vuole un fiore", di cui tesse gli elogi: "Sembra una canzone per bambini, ma i suoi significati metaforici sono ben più in la di tale fascia di età. Alla vigilia mi sento tranquillo, e non è molto diverso rispetto a quando ero un allievo. Il consiglio che darei ai ragazzi, posto che fossi nella posizione di consigliare, è quello di essere veri". Invece, Annalisa Scarone canta "Ma che freddo fa". Si dichiara nervosa: "Sono tesa tutta la settimana, per rilassarmi a poco dalla puntata. Dietro la scaletta, però, i pensieri si accavallano. Adesso sono meno terrorizzata di quando ero allieva, ho molto più consapevolezza di me stessa". Per quanto riguarda Emma, la ragazza canterà "Come togheter" dei Beatles: "La canzone mi soddisfa, è un genere pop rock, e ci voleva. La mia paura più grande è sempre quella di fare brutta figura, di perdere l'attacco. Dopo, quasi tutto è in discesa. Il consiglio che do è quello di metterci passione, avere umiltà, e di crederci sempre". Tra i ripescaggi, la prima a gareggiare è Karima, che ricanta un pezzo di Burt Bacharach. E non nasconde l'ansia: "E' un'ultima possibilità, e questo rende tutto più difficile. Ma ho troppa voglia di ricominciare, di continuare, quando ho i riflettori addosso mi sento bene, e spero di portare a casa una bella esibizione". Antonino canta invece "Ritornerà". Sempre nella gara di ripescaggio, si auspica vada tutto per il meglio: "Paura non ne ho, ma tensione un minimo c'è. L'importante è stato ritrovare tutti gli amici". Valerio Scanu, che si era dichiarato deluso, è carico: "Spero di rimanere in gara. Mi dispiacerebbe molto tornare a casa, anche perché le soddisfazioni di stare ad Amici sono molte". Il cantante eseguirà Amami, un suo inedito. Virginio, poi, racconta del suo pezzo, Elis, che costituirà la canzone che porterà nella gara ripescaggi. E della possibilità di tornare, racconta:"Inutile girarci intorno, la voglio". Intanto, tra i concorrenti, la paura comincia a salire neii quattro ballerini rimasti: Francesca, durante le prove, non riesce ad eseguire alcuni giri, per via dei dolori a una caviglia. Il crollo psicologico è vicino, ma il maestro riesce a rincuorarla, almeno in parte. Nella casetta dove alloggiano gli allievi, si confiderà con Marco: non si ritiene all'altezza di competere con gli altri nel classico. Per di più, ha paura del televoto del pubblico: "La gente apprezza più il moderno, non è come stare con gli addetti ai lavori". I cantanti, invece, sono rimasti in sei, e per alcuni è tempo di bilanci: Ottavio è contentissimo di essere arrivato qui finora, e crede nei suoi fan, dicendosi forte al televoto. La redazione gli fa una sorpresa: una chiamata di due minuti con la madre, che lo incita a stare calmo: "Ti vedo nervoso". Carlo esprime il suo terrore: "Andare via adesso mi darebbe proprio fastidio. Temo Ottavio e Gerardo". Anche lui parla con la madre, che lo rincuora e gli da un consiglio: "Ogni tanto fregatene delle telecamere, e piangi. Non ti puoi tenere tutto dentro". In attesa della puntata, c'è spazio anche per ridere un po' con qualche imitazione: stavolta, da Marco e Carlo vengono prese in giro Valeria e Marco. Infine, sempre ai ragazzi, viene consegnata la terza "pillola digitale" del romanzo di Amici. 



  PAG. SUCC. >