BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |

EVA/ Prima puntata: sport, cervello, pianeti ed energia pulita i temi trattati. 16 aprile 2012

Eva Riccobono ha condotto ieri sera la prima puntata del nuovo programma scientifico di Rai 2, "Eva". Si comincia con l’anteprima in cui sono riassunti tutti i servizi che andremo a vedere

Foto: InfoPhoto Foto: InfoPhoto

Eva, riassunto puntata del 16 aprile 2012 - Eva Riccobono ha condotto ieri sera la prima puntata del nuovo programma scientifico di Rai 2, "Eva". Si comincia con l’anteprima in cui sono riassunti tutti i servizi di cui si parlerà in puntata. La bella Eva nel suo piccolo Eden saluta tutti quelli che amano la scienza, la medicina, la sessualità e tanti altri argomenti. Si parlerà anche del cervello: è possibile creare un farmaco che ci possa rendere più intelligenti? Si parlerà anche di sport e di lussuria. Fino a che punto si può spingere la resistenza di un uomo? Esistono davvero i superuomini? E poi il parcheggio: quanto ci disperiamo ogni volta che in città dobbiamo parcheggiare una macchina? Esperimento della BBC: sotto la pioggia senza l’ombrello. E’vero che si può restare asciutto sotto la pioggia riuscendo a schivare le gocce? Tre volontarie vestite nello stesso modo sfideranno la pioggia per capire se è vero che si può combatterla. La prima volontaria camminerà, la seconda correrà lentamente e la terza velocemente. Certo i fattori da tenere in considerazione però alla fine ci sono dei risultati davvero particolari. Per restare più asciutti sotto la pioggia bisogna correre lentamente. In viaggio su Venere: è il pianeta gemello della Terra ma è praticamente invivibile. E’ il pianeta con la maggior attività vulcanica; ha reagito in maniera diversa rispetto alla Terra a ogni cataclisma, del resto la non presenza dell’acqua gioca un ruolo fondamentale. Servizio dedicato al cibo: ci può aiutare a migliorare le prestazioni fisiche e mentali? La risposta è si. Per ogni persona c’è una dieta differente. Un consiglio: mai saltare la colazione, si rischia il calo della concentrazione e la difficoltà nel riprenderla ( pensate che alcune scuole hanno addirittura pensato ai club della colazione). Con questo servizio finisce l’anteprima. L’uomo di ghiaccio: è possibile immergersi nelle acque dei ghiacci polari? Sì, e tutto è iniziato con un trauma da piccolo. Wim può notare tranquillamente nelle acque gelide e camminare con facilità sulle piste di ghiaccio. Ha diversi record del mondo e continua ogni giorno a preparare nuove sfide. La nuova prova: correre per 22 km scalzo con solo i pantaloncini a una temperatura di -25 gradi. Record stabilito. Le emozioni si possono nascondere? Difficile perché quasi sempre sono scritte nella nostra faccia. La parola all’esperto che cercherà di capire se il linguaggio delle emozioni è comune a tutta l’umanità. Sesso e sport due argomenti comuni agli italiani. Non è chiara però una cosa: il sesso danneggia le prestazioni sportive oppure no? Ecco un reportage preparato durante la stra Milano in cui Costantino della Gherardesca intervista i partecipanti per capire se fare sesso danneggia o meno le prestazioni. Le risposte sono diverse.