BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

AMICI 11/ Retroscena della gara Big: Alessandra Amoroso, Emma Marrone e le lacrime di Karima. Video

Pubblicazione:

Amici 11  Amici 11

Alessandra Amoroso è la prossima: tra le più ansiose alla vigilia della gara, ringrazia il pubblico e fa i dovuti "scongiuri": "Adesso vado, e che Dio me la mandi buona". La cantante esegue "Get the party started" di Pink, brano che ben si adatta al suo timbro vocale. Il balletto è colorato e ricalca i colori psichedelici tipici di un'atmosfera retrò. Per i ragazzi è solo tempo di aspettare, dopo Alessandra, i risultati. C'è tempo per gli ultimi saluti al pubblico, prima della comunicazione del primo concorrente che andrà al ripescaggio. Il verdetto avviene mediante voto congiunto della giuria tecnica con l'orchestra, e decreta la salvezza di Emma, Annalisa e Alessandra. Ultimi due sono Pierdavide Carone e Marco Carta, e tra di essi, solo uno si salverà: si tratta di chi dei due ha avuto maggiori download di una sua canzone, messa in palio sul sito di Amici. Grazie al "bonus golden", il prescelto supererà anche la terza classificata, mandandola al televoto. I download premiano Marco Carta, che supera Annalisa e Pierdavide. Lo spareggio tra i due decide che ai ripescaggi, assieme a Virginio, Valerio, Karima e Antonino, vada Annalisa. Ora, loro cinque, non hanno altre chanches: chi perde la gara viene eliminato definitivamente. Intervistati, i ragazzi si augurano di rimanere, e si esibiscono singolarmente: la prima è Karima, seguita da Antonino e, rispettivamente, Virginio, Annalisa e Valerio Scanu. Al termine della gara, gli ultimi due posti sono occupati da Karima e Virginio. La prima, sempre tranquilla, ora non riesce a trattenere le lacrime: per lei la trasmissione significa molto. Anche Virginio non la prende nel migliore dei modi: ma tra l'emozione del momento, dichiara di prendere questa sconfitta come una nuova partenza, e un incitamento a fare meglio. Guarda il video di oggi.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.