BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

ZELIG 2012/ Oriano Ferrari: Massa ha perso il Gran Premio per incomprensioni linguistiche. Video della puntata 20 aprile 2012

Pubblicazione:

Paola Cortellesi e Claudio Bisio  Paola Cortellesi e Claudio Bisio

ZELIG 2012 – video (Mediaset) e riassunto puntata 20 aprile 2012 – A Zelig 2012 risate e divertimento con i tantissimi comici che, guidati da Claudio Bisio e Paola Cortellesi, si sono avvicendati sul palco dell’Arcimboldi nella puntata in onda su Canale 5: Enrico Bertolino, per continuare con Gianluca De Angelis (intercettatore telefonico), Lella Costa, Gioele Dix (automobilista incazzato), Ale&Franz, Paolo Labati (con le sue interruzioni inaspettate), Paolo Migone (e il caratteristico occhio nero), Mister Forest (Michele Foresta), Daniele Raco, Massimo Bagnato (e le sue famose alzate di mano), la coppia perennemente in crisi Nuzzo e Di Biase, Oriano Ferrari (interpretato da Marco della Noce), la conferenza stampa surreale dei Boiler, Raoul Cremona (nei panni di Omen), Rocco Barbaro(e il suo tormentone faccio quello che voglio), Alessandro Serra (comico romano che ha debuttato nella scorsa puntata) e Gianni Cinelli, barista dalla verve smagliante.Momento fisso dell'edizione è anche il consueto duetto dei conduttori, che stasera cantano un medley delle canzoni "Candyman" e "O mamma mi ci vuol la fidanzata". Dopo il consueto dialogo introduttivo tra Claudio Bisio e Paola Cortellesi, subito interviene il primo comico: si tratta di Gianluca De Angelis, alle prese con intercettazioni telefoniche, che oggi sono di stampo leghista. Ma senza neanche il tempo di uscire, De Angelis sarà succeduto da Paolo Labati, con due brevi interruzioni. E’ la volta di Paolo Migone, che racconta i suoi annosi diverbi coniugali, soffermandosi oggi sulla "maniacalità" delle donne nella pulizia, specie di domenica mattina. Claudio Bisio, dopo aver ringraziato, parla di un nuovo "intruso" nella trasmissione: è un muratore bergamasco (personaggio interpretato da Enrico Bertolino) che dice di provenire dalla casa di Bossi. E proprio il "senatur" della Lega Nord sarà al centro dei suoi discorsi di stasera. E' poi il momento di una conferenza stampa in cui Claudio e Paola sono i protagonisti. Come ogni puntata, l'intervista è a cura dei Boiler, che stasera, tra i propri giornalisti, annoverano addirittura un emulo del supereroe Zorro. Tra i monologhisti, uno dei più proliferi della storia di Zelig, Gioele Dix, anche stasera porta in scena le sue polemiche automobilistiche, che toccano oggi gli avvisi senza senso che si trovano negli autogrill o durante la guida in autostrada. Altro veterano della trasmissione è poi il Mago Forest, che coinvolge, per i suoi giochi di prestigio, addirittura un ospite dall'aldilà: Napoleone Bonaparte. Ma evocando "Akromb", il mago delle "Colomb", gli imprevisti sono dietro l'angolo. Direttamente dai box del "cavallo rampante" arriva Oriano Ferrari, giunto a raccontare aneddoti dei due piloti alla guida delle "rosse" vincenti, ultimamente un po' in crisi. Al centro della strampalata analisi, il gran premio in Cina, con un Massa tredicesimo solo per colpa, a detta del "tecnico", di incomprensioni linguistiche. I comici che seguono sono la coppia Nuzzo e Di Biase, sempre alle prese con dei modi per ravvivare il proprio rapporto: oggi lei chiederà a lui di interpretare, nell'intimità, niente di meno che un "narcotrafficante". Ma un "virus padano" rovinerà il tutto. Per introdurre poi la coppia a seguire (stavolta al maschile), come Claudio Bisio spiega, c'è bisogno della giusta atmosfera: quella noir. Ale e Franz fanno la loro entrata, interpretando i famosi gangster pasticcioni Gin e Fizz. Per la seconda volta sul palco dell'Arcimboldi, è presente il comico romano che ha debuttato nella scorsa puntata: Alessandro Serra . Il monologhista è alle prese con le "domande deficienti", sostenendo che ognuno di noi ne subisca almeno venti al giorno: dalle madri, dai passanti e anche in situazioni delicate come i funerali, dove, mentre si recava in visita, gli sono stati posti quesiti quali "Ah, quindi il tuo amico è morto?".

La persona a seguire viene accolta dalla Cortellesi con malavoglia: è infatti il maschilista per eccellenza Omen, coi suoi scheletri nell'armadio che ogni puntata vengono a galla quando squilla il fatidico telefono.

E all'uomo per eccellenza segue "la donna delle donne" Lella Costa, comica che spesso viene a trovare la trasmissione coi suoi monologhi. Oggi l'ospite parla dell’evoluzione dei rapporti di coppia, andando a ritroso addirittura fino alla preistoria.

Appuntamento fisso della stagione è anche il classico brano cantato dai conduttori, immersi stavolta in un balletto a tema "marinaresco" (col corpo di ballo di Mirella Russo e le musiche dell'orchestra di Paolo Jannacci), mentre eseguono un medley di due canzoni: "O mamma mi ci vuol la fidanzata" e "Candyman" di Christina Aguileira, riadattata in italiano per l'occasione. Al ballo partecipano, sullo sfondo, vari comici. Continua alla pagina seguente.



  PAG. SUCC. >