BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LUCIANA LITTIZZETTO/ Il matrimonio di Angelina Jolie e Brad Pitt e le nuove tasse. Che tempo che fa, video 22 aprile 2012

Pubblicazione:

Luciana Littizzetto  Luciana Littizzetto

LUCIANA LITTIZZETTO – Video Che tempo che fa, puntata 23 aprile 2012 – Luciana Littizzetto “gelosa del matrimonio di Brad Pitt e Angelina Jolie. La comica torinese a Che tempo che fa ha regalato un'altra esilarante chiusura satirica: dopo gli auguri di compleanno Rita Levi Montalcini, che ha compiuto 103 anni, Fabio Fazio annuncia l' entrata di Luciana Littizzetto, che entra senza una scarpa e dice “Stavo facendo una gara di burlesque, si sa! L’esibizionismo!”. La Littizzetto immediatamente sorride dei cognomi degli invitati: Claudio Magris e Pietro Grasso, e poi si sposta su Berlusconi. Comincia col chiedere a Fazio di invitarlo in trasmissione, ma in tanti anni pare che Silvio Berlusconi non abbia mai accettato. Poi la comica, domandandosi intanto come funzionerà di preciso una gara di burlesque, cita la ragazza che faceva i balletti a Villa Certosa vestita da Ronaldinho, domandandosi il perché di una scelta di quel tipo. Si passa alla notizia del matrimonio tra Angelina Jolie e Brad Pitt, che dopo un lungo fidanzamento si sposeranno in una tenuta al sud della Francia e pare che l’anello che Pitt ha regalato alla Jolie l’abbia disegnato lui. Ma questa donna ha tutte le fortune? Com’è possibile? E’ bella e ha anche un grande uomo accanto, perché i nostri maschi italiani sono dei grumi di difetti che ci regalano l’anello di fidanzamento preso dall’uovo di Pasqua? Fazio commenta che anche la Jolie ha tanti pregi, ecco perché magari si sono incontrati e la Littizzetto ribatte che magari Brad Pitt avrà difetti nascosti, tipo la forfora. "A Brad Pitt, noi in Italia opponiamo Bel Sit", dice la Littizzetto beffeggiando Belsito e passando quindi all'argomento bufera in Lega Nord, con la faccenda del “bottino restituito”. La comica scherza sul fatto che dalla Lega Nord ci si aspettava bottini diversi, tipo chili di chianina o fertilizzanti, non diamanti e lingotti d’oro! Parla poi di Roberto Formigoni, di cui si domanda come mai non si dimetta, e sposta poi l’argomento in modo feroce sulle spese del parlamento: 3.000.000 di euro di agende. Ma cosa se ne faranno di 3.000.000 di euro di agende? E intanto noi siamo tartassati di tasse, e il governo Monti ne tira fuori una nuova ogni giorno. Dell’ Imu, ad esempio, non si capisce nulla. Per la prima volta in vita sua, dice la Littizzetto, le fanno pena i commercialisti. Ma perché, l’ Ici non andava bene? Si passa alla notizia frivola della settimana. A Merano, ridente cittadina del Trentino, hanno inventato il bobinet, un gabinetto per cani. Come c’è il vespasiano per gli uomini, c’è il bobinette per cani (le donne no, non sono contemplate). La Littizzetto divaga su come si sarebbe potuto chiamare diversamente e tira fuori una serie di nomi divertenti. Continua alla pagina seguente.  



  PAG. SUCC. >