BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

MARIA DI NAZARET/ Ultima puntata e finale: il sì fino alla morte di Gesù. La fiction di Rai Uno fa ascolti tv record

Pubblicazione:

La "Pietà"  La "Pietà"

MARIA  DI NAZARET - Ascolti tv da record. Eccomi. Con questa parola si è conclusa Maria di Nazaret, di cui ieri sera è andata in onda l'ultima puntata, che ha regalato un inteso finale ai tantissimi telespettatori che ieri sera hanno scelto di vedere la fiction in onda su Rai Uno, prodotta Lux Vide e diretta da Giacomo Campiotti. Se nella prima puntata abbiamo conosciuto l'amore di Maria per il piccolo Gesù, dall'annuncio del suo arrivo ai primi anni dell'infanzia del Messia, in questa seconda e ultima puntata abbiamo visto la prova più difficile dell'amore di questa mamma e di tutte le mamme: lasciar andare i figli verso il proprio desitno. Anche quando è fatto di soffernza e morte, come quella di Gesù sulla Croce. Ma oltre alla sofferenza, Maria, come vedrete legegendo la sintesi della puntata, Maria ha sperimentato la gioia di ritrovare Maddalena, che ha goduto della grandezza del perdono, che è rimasta al suo fianco sotto la Croce sul Golgota e che ha, per prima, ricevuto l'annuncio della Resurrezione. Il pubblico ha premiato questa fiction: 8.369.000 spettatori pari share del 29.50%, contro gli oltre 4 milioni e novecentomila di Scherzi a parte. Ecco la sintesi dell'ultima puntata. Sono passati trent'anni dalla nascita di Gesù. Maria (Alissa Jung) è triste perché sente la mancanza di suo figlio, ormai preso dalla vita pubblica della predicazione e dice a Giuseppe (Luca Marinelli) che vorrebbe averlo di nuovo dentro di sé perché lì sarebbe al sicuro. Giovanni Battista (Marco Foschi) intanto battezza i sempre più numerosi giudei che credono nella venuta del Messia. Erodiade (Antonia Liskova) vuole però sbarazzarsi di lui accusandolo di voler tramare contro Roma. Per fare ciò avrà bisogno di testimoni. Sulla montagna, nel frattempo, Gesù (Andreas Pietschmann) parla agli uomini accorsi appositamente per ascoltare il profeta. Giuseppe non si sente bene e mentre sta lavorando in cantiere sviene: capisce che sta morendo e lascia a Maria un messaggio per Gesù. Egli vuole dirgli che non meritava di crescere un figlio come lui. Erodiade intanto porta avanti il suo piano ed ha due testimoni pronti a parlare di fronte al re. Quest'ultimo vuole dunque sentire cosa Giovanni ha da dire in sua difesa: si definisce solo una voce che grida nel deserto, rispetto a Gesù. Per punirlo, il re decide di rinchiuderlo per un anno nelle sue carceri. Egli rischia ora di essere ucciso e Maddalena (Paz Vega) prova inutilmente a difenderlo. Maria ha ormai seppellito Giuseppe, Gesù giunge da lei e la abbraccia. Al tempio davanti a tutti un passo di Isaia, dicendo di essere stato mandato per portare un messaggio e per predicare un anno di misericordia del Signore. Qualcuno però non crede che egli sia il Messia e pensa che stia solo giocando con le scritture. La gente si scalda e si scaglia contro Gesù, mentre Maria implora di lasciarlo stare e piange. Dopo qualche ora, mentre tutti pensavano che fosse stato addirittura buttato giù da una rupe, Gesù torna a casa, dove Maria attendeva con ansia sue notizie. Intanto Erodiade tramite l'avvenenza di sua figlia Salomè, fa in modo che Antipa tagli la testa a Giovanni il Battista. Maddalena si sente in colpa per la morte di Giovanni, decide di fuggire dal Palazzo e di tornare a Nazaret. Arrivata al Villaggio di Nain, Maddalena viene avvicinata da un uomo che vuole passare la notte con lei dietro pagamento. Maddalena accetta e per lei si prospetta la pena della lapidazione per essere un'adultera che ha tradito il marito Joazar. Mentre gli uomini si accingono a tirare le pietre, sopraggiunge però proprio Gesù, il quale invita a scagliare la prima pietra chiunque senta di essere senza peccato. Gli uomini dunque lasciano cadere a terra le pietre che tenevano in mano e vanno via. Gesù parla a Maddalena e le fa notare che nessuno l'ha condannata e che dunque neanche lui vuole farlo. Gesù dice a Maria che il suo compito è quello di andare a prendere il trono di David, perché questo è il suo destino. Maria di fronte a lui si sente solo una povera creatura e confessa che a volte anche lei, come diceva Giuseppe, avrebbe preferito che Gesù fosse restato a fare il falegname. Gesù però la consola, dicendole che tutto ciò che avverrà, accadrà soltanto per amore. Pare che le parole di Gesù inizino ad infastidire molti e che lui rischi addirittura di essere ucciso. Toccherebbe a Maria provare a convincerlo a ritornare con lei a casa, ma Maria non sa che fare e si reca sulla tomba di Giuseppe pregando il Signore di fare in modo che la gente possa capire, proprio come aveva capito Giuseppe. Maddalena ha modo di rivedere di nuovo Gesù mentre è con dei bambini. Maria intanto va a parlargli insieme ai suoi parenti. Gesù dice loro che chiunque compie la volontà di Dio è suo fratello, sorella e madre. Egli dice di non essere venuto a portare pace, ma a portare la spada e che chi non vorrà seguirlo non sarà degno di lui. Maria invita dunque i suoi parenti a tornare a casa, mentre lei resterà con Gesù. Arrivano i giorni dell'ingresso festoso a Gerusalemme, dove Gesù arriva acclamato dalla folla, accompagnato dai suoi Apostoli, da Maria e da Maddalena, che nel frattempo si sono ritrovate. Ma Erodiade e i Sommi Sacerdoti tramano contro di lui. Dopo aver consumato l'Ultima Cena, Gesù viene arrestato nell'Orto degli Ulivi dopo il tradimento di Giuda. Continua alla pagina seguente.  



  PAG. SUCC. >