BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BAMBINI RAPITI/ A Pomeriggio 5 si parla dei casi di sequestro di minori

Pubblicazione:

Barbara D'Urso  Barbara D'Urso

Pomeriggio 5, riassunto seconda parte  - Nella seconda parte di Pomeriggio 5 si continua a parlare di cronaca, occupandosi di bambini rapiti: in studio ci saranno numerosi ospiti: Lorenzo Dondi(padre di Rebecca, bambina scomparsa da una settimana con la mamma Bielorussa), Marzia Tolomeo(mamma di Martina, portata in Tunisia dal padre), Antonio Marziale(presidente dell'osservatorio dei diritti sui minori). In collegamento da Roma, Tosca Taddei(nonna di Martina, portata in Danimarca da una donna nel 2003), e il ministro degli esteri Fausto Panenbianco. Da Bologna, invece, sono collegati Carlo Giovanardi del Pdl e Irene Bregola(rifondazione comunista). Inizialmente si parte con una notizia che vede l'arresto di due persone implicate nella "tratta dei neonati". Alcune giovani mamme bulgare, con la complicità di un uomo di Castel Voltuno(e di due altri uomini provenienti della Bulgaria), vendevano bambini per la cifra di 20 mila euro. I Carabinieri di Mondragone hanno scoperto tutta la complicata rete di adozioni forzate, che venivano coperte con falsi certificati. Una notizia proveniente dal blog parla della scomparsa di Antonio Calabria: Maria Pia, sua sorella, ha chiesto di fare un appello scrivendo una mail, ed è ora a telefono. La ragazzina racconta come egli sia scomparso Lunedi, quando, recatosi a casa da un amico non è più tornato la sera, come era auspicabile. Maria Pia, tra le lacrime, racconta che all'origine di tutto vi possa essere stato un litigio col padre. L'invito è quello a contattare in caso di notizie, e il sospetto è che vi sia almeno una persona, sua amica, al corrente dei fatti: "qualcuno secondo me sa qualcosa, vi prego di contattarci perché è minorenne". Partendo da un caso risolto dalla trasmissione, quello di Yuri che era scappato col figlio di 3 anni, si tratteranno altre vicende di rapimenti di minori. Ma prima un video ripercorre tutto, con il padre che, in trasmissione, si è rifatto vivo qualche giorno fa, ammettendo di aver portato via il bambino per disperazione, e di non aver avuto alcuna intenzione di fargli del male. Intanto la sua ex moglie gli ha promesso che lo vedrà più spesso. Il primo a raccontare di rapimenti è poi il signor Dondi: sua figlia era stata momentaneamente affidata ai servizi sociali, per via del fatto che la madre aveva manifestato da tempo l'intenzione di portarla via. Ma a una festa, sempre sotto la supervisione delle istituzioni, la donna l'ha portata via Giovedì scorso, per scomparire. Poi, Marzia racconta la sua storia: la donna ha avuto due volte il visto per la Tunisia per diritto di visita, e mentre la prima l'uomo non si è fatto rintracciare, la seconda volta lei è riuscita a incontrarlo. Racconta anche che presto la rivedrà per tre giorni: ma la cosa non basta. "Diciamo al nostro governo che è una cosa incredibile", racconta con indignazione Marzia. Panenbianco parla del suo impegno: "stiamo facendo di tutto per risolvere questi casi". Ma Marziale non è d'accordo: "va bene che in Italia dal punto di vista cartaceo siamo messi bene, ma la critica che muovo dalla mia esperienza è che le istituzioni si disinteressano spesso e volentieri. Se una cosa del genere succedesse in Germania, la nazione farebbe furore per riprendersi i bambini". 



  PAG. SUCC. >