BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

STRISCIA LA NOTIZIA/ L'inviato Luca Abete aggredito durante l'inchiesta al San Gennaro di Napoli

Pubblicazione:

Ficarra e Picone  Ficarra e Picone

Luca Abete e la sua troupe si erano recati in questo centro con le telecamere nascoste. Una complice ha finto di aver bisogno di un patentino per una terza persona. Comincia la conversazione, e la complice confessa che questa persona non c’è e non potrebbe fare lezioni, e che inoltre non ha esperienza di equitazione. Dopo un attimo di pigra riluttanza, in cui il gestore del centro sembra consigliare di fare almeno qualche lezione, viene fuori che lui in ogni caso il patentino potrebbe rilasciarlo anche senza le lezioni, che invece sarebbero obbligatorie. Qualche giorno dopo la complice torna al centro e le viene consegnato il patentino, intestato a questa persona che non è stata mai vista andare a cavallo e che non si sa neanche se sappia salire su un cavallo! Luca Abete decide quindi di chiedere spiegazioni al gestore. La conversazione inizia in modo pacato, ma quando l’inviato di Striscia prova a parlargli attraverso il finestrino, dicendogli che non è giusto continuare con una pratica illecita, ottiene solo che l’uomo, furioso, esce dalla macchina e gli dà una ginocchiata nel basso ventre lasciandolo a terra. Dopo l’accaduto, l’uomo si è anche scagliato contro il cameraman, rincorrendolo per mettere le mani sulla telecamera, ma senza riuscire a raggiungerlo. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.