BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

QUELLO CHE (NON) HO/ Prima puntata: il monologo di Roberto Saviano su crisi economica e suicidi (video). 14 maggio 2012

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Il primo settembre del 2004 c'era la festa della Campanella, la festa per il primo giorno di scuola che si celebra ogni anno in Russia. In una palestra di una scuola, dei terroristi separatisti ceceni, fondamentalisti islamici, sequestrano mille persone che si trovavano lì, tra bambini, genitori e insegnanti. Due donne si fanno esplodere e uccidono gli ostaggi adulti. Il Governo Russo allora dichiara che gli ostaggi rimasti sono pochi, ma la realtà è che questi "pochi" ostaggi sono circa un migliaio di bambini. Quei bambini, rinchiusi in quella palestra al caldo asfissiante, senza acqua da bere, sono rimasti lì per tre giorni, dopo di che le Forze Armate Russe fecero irruzione nella palestra e uccisero tutti. Il Governo Russo, infatti, aveva dato l'ordine di uccidere i terroristi, senza preoccuparsi degli ostaggi che ci fossero sulla linea del bersaglio. Non si sa, ancora oggi, da chi sia partito l'ordine di fare fuoco. Fatto sta che i morti sono stati 334, di cui 186 bambini, oltre a centinaia di feriti. L'inchiesta russa addossava ogni responsabilità ai terroristi, ma oggi si sa che fu il Governo ad agire in maniera irresponsabile. Ancora adesso le ferite di Beslan sono aperte e dolenti. CLICCA QUI per vedere il monologo di Roberto Saviano.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.