BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BENVENUTI A TAVOLA/ Carlo e Paolo alla ricerca della prima stella, Federico decide di lasciare Alessia. 17 maggio 2012

Pubblicazione:

Benvenuti a tavola  Benvenuti a tavola

BENVENUTI A TAVOLA RIASSUNTO PUNTATA 17 MAGGIO - E’ andata in onda ieri sera una nuova puntata di Benvenuti a tavola, fiction Mediaset che continua a far registrare buoni ascolti, nonostante il confronto settimanale con Nero Wolfe proposto dalla Rai. Il primo dei due episodi proposto ieri, giovedì 17 maggio, si è intitolato “La prima la stella”: Paolo Perrone sogna di rincorrere su una spiaggia una stella marina, che nel suo inconscio simboleggia la Stella Michelin tanto desiderata da ogni ristoratore. Paolo purtroppo non riesce a raggiungerla, perché ad allontanarla sempre di più è un suo vecchio amico di Pollica, Gaetano, interpretato da Giobbe Covatta. Paolo si sveglia e, sollevato del fatto che si tratti soltanto di un sogno, non sa che per certi versi quanto sognato si rivelerà profetico. Intanto nel ristorante Il Meneghino, lo chef Carlo Conforti ha ricevuto la notizia che il tour degli ispettori Michelin è iniziato, quindi comincia a catechizzare i propri dipendenti affinché tutto sia perfetto. Fuori dalla porta semiaperta passa per caso Cecio, dipendente del ristorante Dal Terrone che, incuriosito dalla riunione, incomincia ad origliare scoprendo quanto sta accadendo. Cecio va quindi di tutta fretta da Paolo e lo informa del possibile arrivo degli ispettori, presentandogli una rivista in cui vengono elencati i 10 punti fondamentali ed assolutamente da rispettare per arrivare a conquistare la stella Michelin. Paolo e la moglie Anna scoprono che l’unica cosa che effettivamente manca alla loro cucina è la fantasia, e per questo motivo cominciano ad ideare dei nuovi piatti da inserire nel proprio menù. Il loro esperimento viene interrotto dal ritorno delle figlie da scuola che purtroppo portano una pagella per niente positiva. Per punirle, Paolo dice ad entrambe che ogni sera dopo aver studiato devono dare una mano nel ristorante. Nel frattempo Renato, aiutante di Carlo, sfruttando le proprie amicizie riesce a scoprire che l’ispettore nel loro ristorante arriverà il giorno seguente e che dovrebbe trattarsi di un uomo soprannominato “lo svedese”. Carlo, entusiasta della buona notizia, insieme alla moglie Elisabetta e allo stesso Renato si reca al mercato per cercare qualcosa che possa conquistare l’ispettore. Prendendo spunto dal soprannome dello stesso, decide di acquistare un enorme granchio reale proveniente dall’Alaska, per un costo di ben 250 euro. Intanto Alessia e Federico sono indecisi se andare o meno alla festa di Sara, soprattutto perché Alessia non è sicura di riuscire a liberarsi in tempo dalla punizione inflittale dal padre. Federico decide allora di non volere andare senza di lei, in quanto non avrebbe molto senso. Carlo nel frattempo, spiega a Pilar come fare a capire chi sia l’ispettore ed in particolare gli preannuncia che sarà una persona sola, che guarderà attentamente bicchieri e piatti e soprattutto che si recherà spesso in bagno. Cecio involontariamente viene a sapere da Pilar che da loro arriverà l’ispettore e riporta quindi la notizia a Paolo, consigliandogli di stare tranquillo convinto che l’ispettore non potrà visitare due ristoranti contemporaneamente. Arriva finalmente sera e nel Meneghino giunge un cliente che Carlo e Pilar scambiano per l’ispettore. Nella piazzetta, invece, arrivano due veri ispettori Michelin che devono ispezionare entrambi i ristoranti. Carlo fa presentare al falso ispettore un menù appositamente redatto per la serata con in gran vista il piatto con il granchio reale. Il vero ispettore, incuriosito, chiede anche lui lo stesso piatto. Nessun problema per lo chef Conforti, salvo constatare che l’addetto agli antipasti stava spolpando il granchio. Purtroppo questo costerà al vero ispettore la rottura di un dente e a Carlo uno schiaffo e il rimprovero del suocero per l’addio alla tanta agognata stella Michelin. Nel frattempo, nel ristorante di Paolo, arriva l’inattesa visita di Gaetano venuto a Milano per la morte di una cara zia. Dato che il ristorante è pieno, Paolo sistema Gaetano proprio nel tavolo occupato dall’ispettore che suo malgrado deve subirsi i tantissimi racconti che gli proporrà. Intanto Federico è stato convinto ad andare alla festa dagli amici Marco e Beba che gli tirano un tranello chiudendolo in una stanza con la festeggiata Sara. Alessia, avvertita dall’amica del cuore Viola, lascia il ristorante e si precipita alla festa dove scopre i due chiusi a chiave con l’inevitabile litigio. 



  PAG. SUCC. >