BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LE IENE SHOW/ Stasera ultima puntata: affidamenti dei minori all'interno della coppia, i centri a luci rosse in Germania

Pubblicazione:

Fonte: Fotolia  Fonte: Fotolia

LE IENE SHOW - Anticipazioni ultima puntata - Stasera ltimo appuntamento della stagione con le “Iene Show”. Il programma condotto da Ilary Blasi ed Enrico Brigagno in prima serata su Italia 1 in diretta dalle 21.10 sarà, come sempre, ricco di scoop e servizi in puro stile “Iene”. Luigi Pelazza si occuperà di un tema importante e spinoso che, oggi, coinvolge molti genitori: i contenziosi legati alla custodia dei figli minorenni.mLa “Iena” sta indagando sul caso di un padre preoccupato per i suoi quattro bambini che gli erano stati regolarmente affidati. La madre, non rispettando, la decisione del tribunale ha portato i figli a San Pietroburgo, non dando più notizie di sé e dei bimbi. Pelazza raccoglierà la testimonianza di questo padre in ansia e cercherà di capire quali sono le strade da percorrere per cercare di riportare i piccoli in Italia. Paolo Trincia è, invece, volato in Germania per occuparsi del fenomeno dei centri a luci rosse. Dal 2002, infatti, in questo paese è stata legalizzata la prostituzione e da allora i locali di questo genere sono aumentati a dismisura, soprattutto quelli che sono sotto la dicitura di centri benessere. Trincia fa luce su questo fenomeno ed è andato ad intervistare proprio il gestore di uno di questi centri. Decisamente più frivolo l’argomento su cui ha lavorato la “Iena” Andrea Agresti: sono ormai diventati una moda i “Pub Crawl (letteralmente “arrancare per pub”), tour organizzati che conducono gli iscritti in giro per bar e pub per l’intera notte.

Da qualche tempo, il sindaco di Roma Gianni Alemanno, ha bandito nella capitale questo genere di passatempi a causa di frequenti disordini e schiamazzi notturni che hanno causato lamentele da parte di residenze delle zone della movida della capitale ma anche da parte dei gestori di alcuni locali. Agresti, ha però, verificato di persona, partecipando ad uno di questi “meeting alcoolici” che i tour continuano ad essere regolarmente organizzati e anzi hanno incrementato le proprie iscrizioni.



  PAG. SUCC. >