BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

KRISTEN STEWART/ On the Road a Cannes, basta con Pattinson e i vampiri. Il trailer ufficiale

Pubblicazione:

I protagonisti di On the road, foto Infophoto  I protagonisti di On the road, foto Infophoto

Kristen Stewart, la protagonista insieme a Robert Pattinson della saga di film dedicati ai vampiri Twilight, è a Cannes. Si trova in Costa Azzurra anche il suo compagno vampiro, Robert, ma i due hanno recitato in altrettanti film diversi. L'occasione è data per la presentazione al festival del cinema di Cannes del nuovo film della Stewart, nientemeno che l'adattamento per il grande schermo del celebre romanzo On the Road dello scrittore Jack Kerouac. Qualcuno ha storto il naso per la presenza in un film così importante di quella che per certi versi è considerata una attrice per teenager. Il film è a opera del regista Walter Salles, e dentro secondo le anticipazioni ci sono non poche scene di nudo e di sesso. Nel film la ex Bella della saga Twilight è Marylou la compagna di Dean Moriarty il celebre compagno di scorribande sulla strada di Jack Kerouac, ispirato alla figura realmente esistita di Neal Cassady. Dalle anticipazioni in possesso sembra che la storia originale di On the road abbia subito qualche cambiamento in questo adattamento cinematografico, vedremo se però ne conserverà lo spirito. Altri attori presenti nel film sono Kirsten Dunst, Viggo Mortensen, Steve Buscemi. Un cast notevole dunque: per Kristen Stewart l'occasione di esordire in un ruolo difficile e maturo. Se la sarà cavata? C'è una scena ad esempio i cui i tre protagonisti tra cui lei compaiono nudi in macchina e lei fa sesso con tutti e due. Lei, Marylou, nella vita vera era la prima moglie di Neal Cassady, Lou Ann Anderson. Nelle sue parole, "Un film che ho amato moltissimo girare una specie di catarsi dopo un lungo percorso fatto di studio, di raccolta di informazioni". Per prepararsi l'attrice ha anche incontrato di persona la figlia della Anderson. Inoltre ha avuto accesso a registrazioni originali con la voce delal donna, una esperienza ha detto che le ha permesso di entrare definitivamente nel ruolo: "Non un personaggio che racchiudeva i caratteri di tutti gli uomini della storia, ma piuttosto il simbolo dello spirito dell'epoca. Con la capacità di andare oltre le regole e di mettere tutto in discussione".



  PAG. SUCC. >