BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

QUARTO GRADO/ Inediti fotogrammi del presunto attentatore di Brindisi che ha ucciso Melissa Bassi (foto). Il pigiama è di Roberta Ragusa?

Pubblicazione:

Il presunto attentatore (Uff stampa Quarto Grado)  Il presunto attentatore (Uff stampa Quarto Grado)

Un giallo che dura da quasi trent'anni è invece quello relativo alla scomparsa di Emanuela Orlandi. Il fratello Pietro si chiede che collegamento ci sia tra la scomparsa di sua sorella e la Basilica di S. Apollinare. E' possibile che proprio lì Emanuela sia incappata in qualcosa che non avrebbe dovuto vedere. Pare che ci fosse qualcosa di anomalo, tanto che il rettore, Don Vergari, fu mandato via. La novità è che Don Vergari è indagato per concorso nel sequestro di Emanuela Orlandi e si presume che gli inquirenti siano dunque in possesso di elementi concreti in questo senso. E' possibile forse che Emanuela non sia mai uscita da quella scuola. Don Vergari, da parte sua, ha scelto la linea del silenzio come sempre, è barricato in casa, ma ha detto di non essere preoccupato. In collegamento telefonico c'è Pietro Orlandi, che dice che è inquietante che siano state trovate ossa di 30/40 anni fa all'interno della basilica. Proprio su quelle ossa occorrerà ora fare delle indagini. Secondo Padre Gabriele Amorth, Emanuela sarebbe stata uccisa. Si è parlato anche di festini ai quali avrebbero preso parte ragazzine, ma la cosa non è stata accertata. Secondo Padre Amorth però difficilmente se ne verrà a capo perché è passato troppo tempo.

Ci sono novità anche su Yara Gambirasio, con una pista che porta ancora al cantiere di Mapello. Si riparte da un taglierino da piastrellista e da una nuova testimone, una prostituta, che lo ha rinvenuto nei giorni successivi alla scomparsa di Jara. Ora si cercano eventuali tracce, ma la risoluzione del caso sembra essere ancora lontana. Probabilmente la realizzazione di una banca dati nazionale del DNA potrebbe aiutare notevolmente nella risoluzione di casi come questo.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.