BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

SCHERZI A PARTE-SPECIALE 20 ANNI/ Il meglio del programma e le Top 5 degli scherzi più riusciti (video). 28 maggio 2012

Pubblicazione:

Paolo Kessisoglu e Luca Bizzarri  Paolo Kessisoglu e Luca Bizzarri

Scherzi a parte-Speciale 20 anni. 28 maggio 2012 - La puntata di Scherzi a parte Vent’anni andata in onda ieri sera ripercorre le puntate a cui abbiamo potuto assistere in questa stagione, riproponendo siparietti comici e scherzi visti in passato. E’ stata inoltre aggiunta la top 5 di alcuni scherzi raggruppati per genere, come scherzi ai personaggi hollywoodiani e altri in cui le vittime sono state spaventate parecchio. Il programma inizia con Luca e Paolo che ironizzano sulla loro amicizia, ripercorrendo alcune tappe fondamentali della loro carriera, salvo poi litigare e ironizzare sul fatto che ognuno di loro potrebbe far benissimo coppia con altri personaggi della televisione, come Morgan e Fabio Fazio. Viene poi introdotto il primo scherzo che vede come vittima il mago Forest, il quale si trova su una nave. Dopo uno spettacolo viene perseguitato da alcuni fan, a causa del fatto che su tutta la nave sono stati posti dei manifesti che permetteva ai passeggeri di potersi rivolgere a lui per un qualsiasi cosa, come ad esempio, domande private riguardanti la sua vita, foto e autografi, comportandosi in maniera molto invasiva. Una volta tornati in studio il mago Forest è protagonista di un siparietto comico con Luca e Paolo, eseguendo alcuni suoi giochi di prestigio che, come sempre, hanno un esito poco positivo. Si passa quindi alla prima top 5 degli scherzi che hanno come caratteristica comune le automobili: si parte dallo scherzo fatto a Fabrizio Ravanelli nel 1995, al quale viene rubata l'auto, allo scherzo fatto a Giorgio Faletti nel 1992, che consisteva in un giro in taxi con un autista abbastanza spericolato. Luca e Paolo introducono poi lo scherzo fatto al cantante Marco Carta, il quale si trova in una nave e, dopo non essere stato riconosciuto da un controllore, una donna gli chiede di aiutarla a cercare il suo gatto, dandogli poi delle crocchette per l'animale stesso da nascondere nella sua camera. Durante la notte, Carta viene svegliato dal miagolio dell'animale: dopo una breve litigata con una signora, che gli ricorda che gli animali non possono essere lasciati liberi a bordo, si ripresenta la proprietaria del gatto, che spiega al cantante che per tranquillizzare l'animale bisognerebbe cantare una canzone di Mina. Questo non fa altro che insospettire la guardia, la quale suggerisce al cantante di chiamare il centro assistenze se ci sono dei problemi: il cantante segue il consiglio, accorgendosi che questo servizio risulta essere parecchio inefficiente, salvo poi svelare anche ad esso che si tratta di uno scherzo. Al rientro in studio, Marco Carta viene preso in giro dai conduttori, i quali introducono poi un altro scherzo che gli venne fatto durante i provini di Amici: lo scherzo consisteva nel far memorizzare al cantante il numero e la posizione delle varie telecamere, cercando di rivolgersi ad esse quando la spia si illuminava. Tutto questo mentre cantava, cosa resa impossibile a causa della grande velocità e alla poca durata con le quali il regista cambiava inquadratura.



  PAG. SUCC. >