BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

BALLARO'/ Maurizio Crozza rinuncia alla copertina satirica per rispetto alle vittime del terremoto in Emilia Romagna

Pubblicazione:

Maurizio Crozza  Maurizio Crozza

Micheli è il primo a parlare di questo "caos": "similmente al terremoto in Emilia Romagna, questi accadimenti hanno scosso lo stato alle fondamenta dal punto di vista finanziario". Accodandosi a Micheli, la giornalista Annunziata esprime il suo parere: "siamo nel crollo di un sistema. E Monti ha detto una cosa esatta nelle sue parole di oggi, in cui consigliava di fermare il calcio per 3 anni e cercare di risanarlo". Di Pietro parla di "effetto emulazione": "il capitalismo sarebbe dovuto essere la salvezza della nostra società. Ma purtroppo gli imprenditori, i politici e i banchieri più di successo, così come i calciatori, si sono sempre dimostrati i meno corretti". Un servizio mostra un'inviata recarsi a Piazza Affari per comprendere da dove provengano gli scambi di titoli dello "shadow banking", un sistema in cui la compravendita di questi avviene senza alcuna tracciatura. L'intento è capire cosa veramente sia salvabile del nostro spread e della speculazione sul debito pubblico. Ma l'Italia appare piazzata male sui mercati, a vantaggio della Germania. E si parla anche di partiti, cercando di capire quali, tra quelli rimasti, sia il più appoggiato: per avere un'idea dei dati si consultano i sondaggi di Pagnoncelli, che vedono il PD piazzato al primo posto sul Movimento 5 Stelle. Quanto al possibile premier, pare che i cittadini vogliano un nuovo rappresentante che emerge dalla società civile. Resistono anche Monti, Bersani, Casini e Alfano. Il sindaco Doria si esprime su tutto quanto emerso dalla seconda parte della serata: "è chiaro, dai vari servizi che avete mostrato, che c'è una sfiducia verso il potere. Anche a me, durante la campagna elettorale, hanno sempre chiesto 'ma chi te lo fa fare'? Però ho sempre pensato di rappresentare una parte dei cittadini che oggi si mettono in gioco". La Moretti concorda con Doria: "è evidente che non c'è più molta credibilità in noi. Dobbiamo raccogliere la sfida, e ridare credibilità all'Italia". E a proposto di ripresa, si parla anche di "spending review", con un servizio che mostra quali siano i tagli da realizzare nei prossimi mesi.



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.