BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

TERREMOTO EMILIA-ROMAGNA/ A Pomeriggio 5 gli aggiornamenti e il dibattito sulla sicurezza dei capannoni industriali

Pubblicazione:

Foto: InfoPhoto  Foto: InfoPhoto

Il fatto è che si è stati colti di sorpresa e sono stati costruiti tanti capannoni senza calcolare minimamente il problema dei terremoti, in quanto la zona non era considerata a rischio sismico. Comunque, dice Maccaferri, gli edifici sono stati costruiti secondo le norme del genio civile e tutti gli edifici in cemento armato sono sottoposti a certificazione del genio civile prima di essere resi agibili ed abitabili. Poi, partendo da questo presupposto, c'è il problema delle valutazioni relative al rischio sismico. La zona non era considerata a rischio, così fino ad una certa data i capannoni sono stati costruiti senza prendere in considerazione le norme antisismiche. Riotta replica dicendo che in via della Libertà a Cavezzo sono venuti giù proprio oggi due edifici perché erano costruiti con piloni ad incasso (come i capannoni industriali), debolissimi quando si verifica una scossa sismica. 



© Riproduzione Riservata.

< PAG. PREC.