BENVENUTO   |   Login   |   Registrati   |
Imposta Come Homepage   |   Ricerca Avanzata  CERCA  

LE TRE ROSE DI EVA/ Alessandro scopre una sconvolgente verità. Edoardo muore? Le rivelazioni di Camerana, l’assassino… Anticipazioni ultima puntata

Pubblicazione: - Ultimo aggiornamento:

Alessandro e Aurora  Alessandro e Aurora

LE TRE ROSE DI EVA - Anticipazioni ultima (dodicesima) puntata - Le tre rose di Eva proporrà gli ultimi colpi di scena nell’episodio finale: l’ultima puntata sarà in onda mercoledì 20 giugno 2012 su Canale 5 e sono ancora tanti i sorprendenti fatti che dovranno accadere, concludendo così la prima stagione dell’appassionante fiction Mediaset. Sarà svelato il nome dell’assassino o degli assassini di Luca Monforte, ma alcune trame resteranno aperte in vista della seconda stagione. Alla pagina seguente troverete le anticipazioni della dodicesima e ultima puntata, ma prima ripercorriamo quanto accaduto nel penultimo episodio. Aurora (Anna Safroncik), tra le braccia di Alessandro (Roberto Farnesi) gli promette che farà di tutto per dimostrare la sua innocenza. La Taviani torna a Primaluce dove si scontra con Edoardo (Luca Capuano) che la minaccia: se lui non potrà averla, allora non potrà averla nemmeno Alessandro. Marzia (Karin Proia) mostra ad Aurora il dvd con il messaggio di Eva, che mette in guardia Tessa (Giorgia Wurth) da Ruggero Camerana (Luca Ward). Intanto il perfido mandante dell’omicidio di Luca viene messo alle strette dai suoi complici; deve ridare loro la rispettiva parte di denaro. Camerana si organizza: chiede a Tessa di sposarlo e di seguirlo, intanto organizza la sua fuga all’estero, trasferendo tutti i capitali in un conto segreto, all’oscuro dei suoi (ex) complici. Matteo (Rocco Giusti) è convinto che chi ha incastrato Alessandro ha incastrato anche lui e inizia a indagare, ma lo attende un’amara verità: l’uomo che ha costretto Sofia Rocchi (Chiara Edelfa Masciotta) la vedova del commilitone ucciso, a registrare la sua confessione è suo padre, l’avvocato Scilla (Alfredo Pea). Viola (Victoria Larchenko) ha un malore ed Edoardo la porta in ospedale, la donna ha una minaccia di aborto. Tramite Aurora Alessandro viene a saperlo, la raggiunge di nascosto a casa, ma Edoardo lo vede e avvisa i Carabinieri, che lo arrestano per la morte di Eva. Tessa intanto cerca di sabotare il piano di fuga di Camerana, ma Ivan intuisce le mosse della ragazza.

Chi è l'assassino di Luca? Le ipotesi su Facebook

Aurora ha un’intuizione: gli ornitologi che hanno tenuto nascosto Alessandro hanno installato telecamere in diversi luoghi della campagna e una di queste dimostra che Alessandro non era nel luogo in cui è stata uccisa Eva. Aurora dimostra l’innocenza di Alessandro, che viene liberato. Monforte lascia Viola e confessa il suo amore ad Aurora. Viola reagisce malissimo e decide di vendicarsi. Intanto sia l’assassino di Eva che quello di Luca sono a piede libero. Matteo affronta Scilla il quale gli dice che è stato costretto a “venderlo” da Camerana. Viola chiede a suo padre di vendicare il fatto che Alessandro l’abbia lasciata. Tessa racconta alle sorelle e ad Alessandro che Camerana ha nascosto i falsi passaporti in una cassaforte; Aurora e Alessandro le dicono che bisogna prenderli per bloccare la fuga dell’uomo e farlo arrestare. Ma per Tessa, che nel frattempo racconta tutto a Bruno (Francesco Arca), è un pericolo enorme. I viticoltori chiedono a Camerana di costituirsi, l’uomo finge di accettare, ma prende tempo: con la scusa di salutare la figlia vuole fuggire. Bruno, Alessandro e Tessa, intanto, cercano di prendere i passaporti dalla cassaforte, ma l’impresa è più complicata del previsto… Camerana viene bloccato da Matteo e Scilla, ma Ivan aggredisce Monforte: Camerana ordina a Scilla di uccidere il ragazzo, ma l’avvocato riesce a evitarlo, salvando Matteo. Tessa cerca di evitare che Ruggero entri in casa per dare modo ad Alessandro di aprire la cassaforte, ma lui entra, Tessa cerca di distrarlo. Monforte con la data di nascita di Viola riesce ad aprire la cassaforte e a portare via i passaporti; Bruno aspetta Tessa mentre Alessandro porta i finti passaporti da Mancini (Giulio Pampiglione). Camerana si accorge che i documenti sono spariti: chiede a Tessa dove sono finiti, la ragazza evita di rispondere, ma Ruggero la picchia. Lei tenta di fuggire, ma Ruggero la rincorre e tenta di strangolarla, buttandola priva di sensi nella piscina, dove sta per annegare. Irrompe Bruno, che dopo una violenta colluttazione con Camerana, la salva. Ruggero fugge in elicottero con Viola, che però ha di nuovo un malore. Intanto Tessa denuncia Camerana per tentato omicidio e i Carabinieri si mettono sulle sue tracce. Anche i viticoltori e Scilla, che vogliono ucciderlo prima che lui faccia i loro nomi. Camerana porta Viola in ospedale e sta con lei, ma affida una missione a Ivan: deve uccidere Edoardo per averlo ricattato. Camerana spiazza tutti e si presenta da Mancini, che lo arresta per il tentato omicidio di Tessa Taviani. Alessandro ha una pessima notizia: Viola ha perso il bambino perché si trattava di una gravidanza extrauterina. La ragazza ne era al corrente, ma non ha detto nulla perché non voleva che Monforte scoprisse la verità. Laura (Elisabetta Pellini), che sta recuperando il rapporto con Cesare (Stefano Abbate) si ritrova in casa Ivan, che con la violenza la costringe a nasconderlo. Continua alla pagina seguente. 



  PAG. SUCC. >